Crea sito

Pici all’aglione

I PICI ALL’AGLIONE sono il primo per eccellenza della cucina toscana ed in particolare della di quella senese, luogo di origine di questo fantastico ortaggio, raro e prelibato, dal quale il piatto prende nome e sapore. La ricetta è apparentemente semplicissima. In questi casi è la qualità degli ingredienti a fare la differenza: vale la pena fare un giretto in Val di Chiana per trovare un produttore di aglione e poter così scoprire il sapore originale e tradizionale che ha reso famosi i pici. Quando li assaggerete sarete trasportati d’incanto nelle contrade senesi e nei borghi turriti, posti fantastici per la bellezza e per i sapori veraci.
L’aglione si differenzia dall’aglio comune per le sue grandi dimensioni per cui può arrivare a pesare anche 800 g e per il suo sapore molto più delicato, che lo ha fatto definire persino “aglio a prova di bacio”. La totale assenza di allina e dei suoi derivati fa sì che questo grosso aglio sia l’ideale per il consumo. Regala i molteplici benefici per l’organismo tipici dell’aglio ma senza il suo profumo pungente.
I pici, pasta della tradizione fatta solo con acqua e farina, si sposano a meraviglia con il sugo all’aglione che, a dispetto di quello che si potrebbe immaginare, è gustoso ma delicato. Infatti questo cugino un po’ obeso del tradizionale aglio, ha un aroma assai più morbido e, pur essendo ricco di aroma, non crea effetti spiacevoli con l’alito dei commensali.
L’unico problema che potreste incontrare sta nel reperire questo ingrediente. Se ne produce ancora poco (era quasi scomparso qualche decennio fa…) e quindi se lo trovate non fatevelo scappare. Ne vale davvero la pena!

pici all'aglione
  • CostoEconomico
  • Tempo di preparazione5 Minuti
  • Tempo di cottura40 Minuti
  • Porzioni4 persone
  • Metodo di cotturaFornello
  • CucinaItaliana

Ingredienti

  • 500 gpici
  • 4 spicchiaglione (uno a persona)
  • 800 gpomodori pelati
  • 60 golio extravergine d’oliva
  • Mezzopeperoncino
  • q.b.sale
  • q.b.pepe nero

Preparazione

  1. La preparazione dei PICI ALL’AGLIONE è davvero molto semplice ma tuttavia ci sono delle accortezze da seguire attentamente per la perfetta riuscita del piatto.

    Pelate gli spicchi d’aglione (uno a persona), privateli dell’anima centrale e tagliateli a fettine sottili.

    Ponete abbondante olio in un tegame, unite l’aglione, il peperoncino (regolatevi a vostro personale gusto) e fate cuocere a fuoco dolcissimo per 15 minuti o fino a che risulterà talmente morbido da sfaldarsi e diventare una crema.

  2. L’importante è che non prenda colore. Se necessario, aggiungete un pochino di acqua per poter raggiungere il grado di cottura ottimale.

    Quando si sarà sfaldato fino a diventare una crema, fate questa operazione aiutandovi con una forchetta, unite i pomodori pelati tagliati. Aggiustate di sale, di pepe e cuocete sempre a fuoco dolce per almeno 30 minuti.

    Nel frattempo cuocete i pici in abbondante acqua salata. La cottura di questo tipo di pasta secca è lunga, serviranno almeno 25 minuti.

  3. Voi comunque regolatevi seguendo le indicazioni che trovate sulla confezione. Scolate i pici al dente nel sugo di condimento, mescolate con cura e lasciate insaporire.

    Impiattate, spolverate con del pepe nero e gustatevi i pici all’glione in tutta la loro delicata bontà.

4,9 / 5
Grazie per aver votato!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.