Pan bauletto ai semi di girasole

Il pan bauletto ai semi di girasole è un pane morbidissimo, sano, genuino e molto facile da preparare in casa. Ottimo da mangiarsi per la prima colazione, la merenda o da servirsi per buffet sia dolci che salati.
Si conserva per qualche giorno e rimane soffice e gustoso. I semi di girasole presenti all’interno ma anche all’esterno gli conferiscono un sapore particolare, stuzzicante e lo rendono salutare viste le infinite proprietà di questo seme.

Comunque quel che importa è la realizzazione dell’impasto base, da cui partire per scatenare tutta la vostra fantasia.

 

Seguimi anche su FACEBOOK

Pan bauletto

 Pan bauletto ai semi di girasole

 

Ingredienti per un pan bauletto di 300 g

300 g di farina tipo 2

4 g di lievito di birra secco

14 g di sale

5 g di zucchero

150 ml di acqua a temperatura ambiente

Semi di girasole

 Pan bauletto

Pan bauletto ai semi di girasole

 

Procedimento

In una ciotola capiente o su di una spianatoia mescolate la farina con il lievito madre e lo zucchero. Mescolate il tutto con l’acqua per circa 10 minuti fino ad ottenere un impasto liscio ed omogeneo, e solo a questo punto unite il sale.

Una volta ottenuto il panetto, ponetelo a lievitare per almeno 2 ore o fino a raddoppio del volume, coperto da un canovaccio umido o da pellicola da cucina, in un luogo tiepido.

Una volta lievitato, riprendete l’impasto, unite i semi di girasole, e ponetelo in uno stampo da plumcake coperto con l’apposita carta.

Lasciate lievitare il vostro pan bauletto sempre in un luogo tiepido (in forno con un pentolino di acqua calda) ancora per 1 ora, sempre coperto, con lo strofinaccio umido o la pellicola.

Intanto accendete il forno e portatelo a 200°.

Terminata la seconda lievitazione infornate e cuocete il vostro pan bauletto per 20-30 minuti. Il tempo di cottura dipende molto dalle dimensioni delle forme create.

NOTA: per una buona riuscita ponete, durante la cottura, in forno un pentolino di acqua per creare la giusta umidità e quindi l’ambiente adatto.

 

SEMI DI GIRASOLE

13721

I semi di girasole sono degli alimenti ricchi di nutrienti, nonostante le loro piccole dimensioni.

Possono essere considerati come un integratore naturale di elementi benefici per la salute del nostro organismo, tra i quali possiamo trovare sia acidi grassi essenziali che vitamine.

Proprieta’ e benefici dei semi di girasole

I semi di girasole si contraddistinguono per il loro contenuto di acidi grassi considerati essenziali, tra i quali troviamo l’acido folico, particolarmente consigliato in gravidanza per il corretto sviluppo del nascituro, e l’acido linoleico, impiegato da parte del nostro organismo per la formazione degli acidi grassi omega 3, ritenuti molto utili per la protezione del cuore.

Essi contengono vitamine del gruppo B, e vitamina E, la quale è in grado di svolgere una funzione antiossidante e di proteggere le cellule del nostro corpo dall’invecchiamento. Tra i sali minerali contenuti nei semi di girasole, ritroviamo la presenza di ferro e di zinco, oltre che di fosforo. Presentano, inoltre, un contenuto da non sottovalutare di magnesio e di potassio.

I semi di girasole sono indicati per garantire un buon funzionamento dell’intestino e per la prevenzione delle malattie respiratorie. La vitamina E in essi contenuta è stata individuata come un elemento in grado di proteggere i polmoni dallo stress ossidativo. Il consumo di semi di girasole è ritenuto utile per la prevenzione del cancro, con particolare riferimento al loro contenuto di selenio.

Il loro contenuto di magnesio e di rame li rende un alimento considerato benefico per il mantenimento della salute delle ossa. La vitamina E contribuirebbe inoltre ad alleviare i dolori causati dall’artrite. E’ ancora per merito del magnesio in essi presente che i semi di girasole vengono ritenuti un alimento benefico in quanto preziosi per ristabilire uno stato di calma, poichè rilassano i nervi, contribuendo ad evitare stress ed emicranie, oltre che favorendo il relax generale.

Il loro ricco contenuto di antiossidanti li rende efficaci nell’alleviare diverse condizioni di natura infiammatoria dalle quali il nostro organismo può essere interessato, tra le quali è possibile individuare dolori articolari, ulcere, eruzioni cutanee ed asma. Essi sono ritenuti benefici sia per il cuore che per l’apparato circolatorio, in quanto sarebbero in grado di evitare che il colesterolo LDL si accumuli sulle pareti delle arterie, così da evitare problematiche tanto gravi quanto l’infarto.

Precedente Pollo ai funghi e pesto Successivo Risotto ai cavoletti di Bruxelles