Filoncino rustico di cicoria

Il filoncino rustico di cicoria è una preparazione salata realizzata con una pasta semplicissima fatta di acqua e farina. Il ripieno di cicoria, invece, ha un sentore agrodolce, vista la presenza dell’uvetta e dei pomodorini secchi sott’olio, che ben contrastano l’acidulo della verdura. Ottimo come antipasto è ideale anche da servire in buffet, sia caldo che freddo.

 

Seguimi anche su FACEBOOK

Filoncino rustico di cicoria

 

 

 

Per l’impasto 

250 g di farina

120 ml d’acqua fredda

4 cucchiai di olio extravergine d’oliva

1 pizzico di sale fino

pepe macinato fresco q.b.

 

 Procedimento

In una ciotola capiente versate la farina, un pizzico di sale, olio extravergine d’oliva, acqua e una macinata di pepe. Lavorate l’impasto energicamente con le mani, fino a formare un composto liscio ed omogeneo. Se serve, per regolare la consistenza, aggiungete ancora un po’ d’acqua o di farina. Impastate per qualche minuto, poi riponete l’impasto su un piattino o in una scodella. Lasciate riposare in frigorifero per almeno 30 minuti.

 

 

Per il ripieno 

500 g di cicoria

50 g di parmigiano

50 g di pecorino morbido

Una fetta spessa di salame Ungherese 100 g circa

1 spicchio d’aglio

Una manciata di uvetta

4 Pomodori secchi sott’olio

Peperoncino q.b.

Pangrattato q.b.

Latte q.b.

Sale q.b.

 

Filoncino rustico di cicoria

 

Procedimento 

Pulite e lavatele la cicoria. Fatela bollire in abbondante acqua salata per 10 minuti circa. Scolatele e tenete da parte.

In una padella con un filo d’olio fate rosolare l’aglio e il peperoncino per 1 minuto. Aggiungete la cicoria, l’uvetta ammollata in acqua e strizzata, i pomodorini sott’olio tagliati a pezzetti e lasciate insaporire per 5 minuti.

Trascorso il tempo di preparazione della cicoria, ponetela in una ciotola, lasciatela intiepidire, quindi aggiungete il pecorino a cubetti e il parmigiano grattugiato.  Amalgamate il tutto.

Nel frattempo prendete la pasta e tiratela, aiutandovi con un mattarello, fine ma non finissima.

Disponete al centro della sfoglia una manciata abbondante di pangrattato (vi servirà per non far ammollare troppo la pasta con l’eventuale liquido del ripieno) e il composto di cicoria.

Arrotolate lo strudel su se stesso, chiudete i bordi e adagiate su una teglia con carta forno. Spennellate con del latte o con un uovo sbattuto.

Cospargete la superficie con semi di sesamo, sale e pepe nero.

Infornate a forno già caldo a 180° per 40/45 minuti o comunque fino a che non prenda un bel colore oro.

 

Precedente Lasagne classiche al forno Successivo Cheesecake fredda alle more