Crea sito

Ciambelle di patate sofficissime

ciambelle di patate

Le CIAMBELLE DI PATATE sono una morbidissima ghiottoneria fritta particolarmente consumata nel periodo del Carnevale. Conosciute anche con il nome di “Graffe”, hanno origini napoletane, ma in breve tempo si sono fatte spazio in lungo e largo per tutta la nostra penisola, divenendo anche un dolce consumato quotidianamente.
Preparate con pochi ingredienti e di facile realizzazione, richiedono solo un po’ di tempo per la lievitazione e per la frittura, ma il risultato finale vi ripagherà appieno del lavoro svolto.

ciambelle di patate
  • DifficoltàMedia
  • CostoMolto economico
  • Tempo di preparazione15 Minuti
  • Tempo di riposo2 Ore
  • Tempo di cottura10 Minuti
  • Porzioni8 ciambelle
  • Metodo di cotturaFrittura
  • CucinaItaliana

Ingredienti

  • 120 gFarina Manitoba
  • 80 gFarina 00
  • 125 gPatate (lessa)
  • 1Uova (media)
  • 25 gZucchero
  • 25 gBurro (morbido a pezzetti)
  • 7 gLievito di birra fresco
  • Scorza di limone (o arancia)
  • q.b.Olio di semi di arachide
  • q.b.Zucchero

Preparazione

  1. Per preparare le CIAMBELLE DI PATATE come prima cosa lessate le patate, partendo da acqua fredda. Fate cuocere per circa 20 minuti. Verificate la cottura infilsandole con una forchetta, e una volta cotte scolatele e fatele raffreddare.

    Una volta fredde schiacciatele con lo schiacciapatate all’interno di una ciotola.

    Nel frattempo fate la classica fontana mescolando le due farine, al centro mettete le patate schiacciate e fredde, l’uovo, lo zucchero, il burro, il lievito sbriciolato e la scorza del limone o dell’arancia.

  2. Lavorate il tutto per 10 minuti, aggiungendo se necessario, a seconda dell’umidità delle patate, altra farina, fino ad ottenere un impasto sodo ed omogeneo.

    A questo punto stendete l’impasto allo spessore di 1 cm e formate tante ciambelle, disponetele su una teglia, rivestita di carta forno, e lasciatele lievitare (coperte con la pellicola trasparente) per 2 ore. Io le ho messe in forno spento con la luce accesa.

  3. A lievitazione ultimata, iniziate a scaldare l’olio.

    Tagliate la carta forno sotto ogni ciambella in modo da creare un supporto per non doverle trasportare a mano rischiando di rovinarne la forma. Quando l’olio avrà raggiunto la giusta temperatura, immergete con attenzione le ciambelle accompagnandole con la carta forno.

    Friggetele una alla volta, rigirandola più volte in modo che si dorino su tutta la superficie.

  4. Quando saranno ben dorate da entrambi i lati, scolate dall’olio con un mestolo forato e fatele asciugare su della carta assorbente.

    In ultimo, ponete dello zucchero in un piatto e, fatevi rotolare le ciambelle in modo da coprirle interamente.

    Mangiate le ciambelle di patate calde o tiepide, ma anche fredde sono molto buone.

5,0 / 5
Grazie per aver votato!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.