Crea sito

Carciofi fritti

carciofi fritti

I CARCIOFI FRITTI sono un classico della cucina romana e di tante altre parti del nostro Paese, facili da preparare e davvero perfetti tanto come aperitivo quanto come piatto forte di un pranzo rustico con gli amici.

Il piatto è in sé davvero semplicissimo, ma proprio per questo è necessario seguire i pochi “trucchetti” che vi fornisco nella ricetta, affinché il fritto rimanga morbido all’interno e perfettamente croccante all’esterno. Naturalmente il primo – e più importante – consiste nella scelta della materia prima: con buoni carciofi e buon olio di frittura siete già a metà dell’opera.

Qualche curiosità: il carciofo, probabilmente originario dell’Etiopia, era apprezzato dagli antichi Egizi, ma fu grazie ai Romani che conobbe la sua fortuna in tutto il Mediterraneo. I Romani ne erano ghiotti e non c’è da stupirsi che proprio nelle vicinanze dell’Urbe sia coltivato e mangiato con passione. Se avete dei dubbi andate ad aprile alla Sagra di Ladispoli…

carciofi fritti
  • Preparazione: 10 Minuti
  • Cottura: 15 Minuti
  • Difficoltà: Molto facile
  • Porzioni: 4 persone
  • Costo: Basso

Ingredienti

  • 6-8 Carciofi
  • Succo di limone
  • q.b. Farina 00
  • q.b. Olio di semi di arachide
  • q.b. Sale

Preparazione

  1. Preparare i CARCIOFI FRITTI è davvero molto semplice e veloce.

    Mondate i carciofi eliminando gran parte del gambo, le foglie più esterne e dure e tagliado le spine. Quindi divideteli a metà e privateli della barba.

    Tagliate ogni metà in spicchi sottili e metteteli a bagno in acqua acidulata con il succo di un limone.

  2. Sgocciolate gli spicchi di carciofo e asciugateli per bene con un panno. Passateli quindi nella farina ed eliminate quella in eccesso aiutandovi con un colino.

    Ponete abbondante olio di semi o extravergine d’oliva in una casseruola e quando sarà caldo iniziate a friggere i vostri carciofi pochi per volta.

  3. Lasciateli cuocere per 2 minuti fino a che non risulteranno dorati e croccanti.

    Man mano che sono pronti scolateli e fateli asciugare su della carta assorbente. Salate e mangiateli ben caldi e croccanti.

  4. GUARDA ANCHE:

Note

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.