Risotto ai carciofi

Il risotto ai carciofi è un grande classico della nostra cucina autunnale. Ricetta facile e veloce da preparare ma ricca di gusto e che incontra i gusti di tutti, anche di chi ha intolleranze alimentari al glutine o chi fa una dieta vegetariana.

Poi per chi è vegano basta togliere il formaggio ed il gioco è fatto.

 

Seguimi anche su FACEBOOK 

risotto ai carciofiRisotto ai carciofi

 

Ingredienti per 4 persone

350 g di riso Carnaroli

6 carciofi

Olio extravergine d’oliva

1 litro di brodo vegetale

2 scalogni, finemente tritati

1/2 bicchiere vino bianco

Sale e pepe q.b.

4 cucchiai parmigiano grattugiato

Una noce di burro

 

 

Procedimento 

Eliminate le spine ai carciofi, puliteli tagliando la loro parte superiore e togliendo le foglie esterne piè dure.

Divideteli poi a metà, togliete la peluria interna e tagliateli a fettine sottili che farete mano a mano cadere in acqua acidulata con il succo di limone.
Scaldate in una casseruola l’olio e fatevi appassire a fuoco basso gli scalogni tritati. Se ce ne fosse bisogno, aggiungete un po’ di acqua.
Quando lo scalogno è diventato trasparente, unitevi i carciofi ben sgocciolati, salateli e fateli insaporire per qualche mescolando spesso.
Ora potete aggiungere il riso che farete tostare per un paio di minuti, mescolandolo continuamente.

Bagnate il risotto ai carciofi prima con il vino, che lascerete evaporare, e poi con 2 mestoli di brodo bollente; mescolate sempre e, quando questo sarà quasi assorbito, aggiungetene altri 2 mestoli.

Questa operazione verrà ripetuta per 3 o 4 volte.

Trascorsi 15 minuti, dovete assaggiare il risotto ai carciofi  molto di frequente per essere sicuri che non scuocia. Se i chicchi risultano ancora duri, aggiungete mezzo mestolo di brodo alla volta e lasciate finire di cuocere.
Una volta che il risotto ai carciofi sarà arrivato a cottura, toglietelo dal fuoco, mantecatelo con burro e parmigian, lasciatelo riposare 2 minuti e servite.

 

 

Proprieta’ e benefici dei carciofi

Come gran parte degli ortaggi, i carciofi sono costituiti principalmente da acqua e fibre vegetali, utili per stimolare il buon funzionamento dell’intestino. Essi rappresentano una fonte importante di preziosi sali minerali, tra i quali troviamo sodio, potassio, fosforo e calcio. I carciofi contengono inoltre vitamina C, e vitamine del gruppo B, con particolare riferimento alla vitamina B1 ed alla vitamina B3. Contengono inoltre vitamina K, ritenuta utile nella prevenzione dell’osteoporosi. Essi rappresentano una fonte di ferro e di rame, elementi impiegati dal nostro organismo nella produzione delle cellule del sangue. Sono inoltre una fonte di betacarotene e luteina, preziosa per proteggere la vista.

 

 

 

Precedente Trippa alla Ciociara Successivo Pollo alla crema di radicchio