Pane semi integrale ai semi di lino e lievito madre con impasto a mano

Quando propongo alle amiche di provare a realizzare il loro primo pane a base di lievito madre, molte si tirano indietro, lamentando la difficoltà dell’impasto e la necessità di avere un’impastatrice o una planetaria per portare a termine l’arduo compito.

Bene, niente paura, ho qui pronta per loro, e anche per voi, una VIDEO RICETTA  che farà sparire ogni preoccupazione! Non ci credete? Allora dedicate 4 minuti del vostro tempo a guardare questo video e vi accorgerete di quanto sia semplice portare in tavola un pane casalingo buono e salutare!

  • Preparazione: 6 Ore
  • Cottura: 60 Minuti
  • Difficoltà: Bassa
  • Porzioni: 10
  • Costo: Molto economico

Ingredienti

  • 150 g Lievito madre (solido, 50% di idratazione)
  • 200 g Farina (tipo 0)
  • 300 g Farina integrale
  • 350 g Acqua
  • 15 g Sale
  • 1 cucchiaio Zucchero di canna
  • 50 g Semi di lino

Preparazione

  1. Rinfrescate il lievito madre solido, con idratazione al 50%,  e lasciatelo lievitare per circa 4 ore a temperatura ambiente.
    Prelevatene circa 150 grammi e scioglietelo in 200 g di acqua.

  2. Aggiungete 300 grammi di farina integrale ed iniziare ad impastare.
    Unite i 200 grammi di farina 0 e l’acqua rimasta.
    Continuate ad impastare fino ad ottenere un composto omogeneo.

    A questo punto Aggiungete all’impasto i semi di lino e il sale e impastate nuovamente a mano per circa 5 minuti:  dovete ottenere un impasto abbastanza compatto che non si attacca nè alle mani nè al piano di lavoro.

    Infarinate leggermente l’impasto è pirlatelo dando la forma di un panetto.

    Mettete l’impasto in una ciotola, copritelo con un panno pulito, e lasciatelo lievitare per circa un’ora.

    Riprendete l’impasto e spostatelo sul piano di lavoro infarinato. Con le mani allargate lo fino ad ottenere una specie di rettangolo. Date un giro di pieghe a tre, pirlate l’impasto, e rimettetela lievitare nella ciotola coperto dal panno.  trascorso un’ora, riprendete l’impasto e dato un nuovo giro di pieghe a tre. Pirlate e riponete l’impasto nella ciotola.

    Dopo un’altra ora di lievitazione prendete nuovamente l’impasto e  procedete con la formatura. Io ho dato la forma di un filoncino, ma nulla vieta di dare la forma di una pagnotta o di una treccia.

    Mettete l’impasto a lievitare direttamente in una teglia bassa ricoperta di carta forno infarinata. Coprite con un panno e lasciate lievitare fino al raddoppio. Scaldate il forno a 120° incidente il pane con una lama affilata e infornate Alzando immediatamente la temperatura 200 gradi.  Lasciate cuocere il pane per circa 30 minuti quindi abbassate la temperatura a 160 gradi e portate a cottura. Ci vorranno circa altri 30 minuti.  Sfornate il pane e lasciatelo raffreddare su di una gratella affinché perda l’umidità e rimanga morbido all’interno ma con una bella crosticina croccante punto tagliate il pane solamente quando si è completamente raffreddato

  3. A questo punto aggiungete all’impasto i semi di lino e il sale e impastate nuovamente a mano per circa 5 minuti:  dovete ottenere un impasto abbastanza compatto che non si attacca nè alle mani nè al piano di lavoro.

    Infarinate leggermente l’impasto è pirlatelo dando la forma di un panetto.

  4. Mettete l’impasto in una ciotola, copritelo con un panno pulito, e lasciatelo lievitare per circa un’ora.

  5. Riprendete l’impasto e spostatelo sul piano di lavoro infarinato.
    Con le mani allargatelo fino ad ottenere una specie di rettangolo.
    Date un giro di pieghe a tre, pirlate l’impasto, e rimettetelo a lievitare nella ciotola, coperto dal panno.

  6. Trascorsa un’ora, riprendete l’impasto e dato un nuovo giro di pieghe a tre. Pirlate e riponete l’impasto nella ciotola.

  7. Dopo un’altra ora di lievitazione prendete nuovamente l’impasto e  procedete con la formatura. Io ho dato la forma di un filoncino, ma nulla vieta di dare la forma di una pagnotta o di una treccia.
    Mettete l’impasto a lievitare direttamente in una teglia bassa ricoperta di carta forno infarinata.
    Coprite con un panno e lasciate lievitare fino al raddoppio.

  8. Scaldate il forno a 120° incidente il pane con una lama affilata e infornate Alzando immediatamente la temperatura 200 gradi.  Lasciate cuocere il pane per circa 30 minuti quindi abbassate la temperatura a 160 gradi e portate a cottura. Ci vorranno circa altri 30 minuti.  Sfornate il pane e lasciatelo raffreddare su di una gratella affinché perda l’umidità e rimanga morbido all’interno ma con una bella crosticina croccante punto tagliate il pane solamente quando si è completamente raffreddato

Note

Come tutti i pani di pezzatura grande, soprattutto quelli fatti in casa, anche questo pane semi integrale con i semi di lino e lievito madre acquista sapore con il passare delle ore, per cui è ideale consumarlo la sera, se lo cuocete alla mattina.

Potete conservarlo in un sacchetto di carta anche per una settimana … ma sono sicura che finirà prima!

Precedente Ciambella di zucchine e patate, ricetta facile e veloce Successivo Ciambella di avena alle Albicocche

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.