Pasta choux per bigné, zeppole ed eclairs

Pasta choux per bigné, zeppole ed eclairs, è una base dal sapore neutro utilizzata per realizzare tanti dolci che risulta adatta anche da abbinare a farce salate per sfiziosi finger food.

pasta choux

 Certo, i bigné vuoti da farcire si trovano anche in commercio ma la differenza con quelli preparati in casa si sente, eccome! Tra l’altro realizzandoli nella nostra cucina saremo sicuri che all’interno ci sia solo burro e non grassi di dubbia origine. E poi confessiamolo! Potremo vantarci di aver fatto tutto noi partendo da semplici ingredienti come farina, uova e burro 😉

Questa ricetta vi permetterà di sbizzarrirvi e preparare tanti dolci diversi, sarà sufficiente solo cambiare la loro forma o la farcitura. Quindi potremo portare in tavola bigné alla crema pasticcera, crema al cioccolato o al gusto che preferite (caffè, gianduia ecc.), profitteroles, eclairs, zeppole, o i più fantasiosi cigni.

Inoltre se avete intenzione di realizzare un buffet salato, la pasta choux è un’ottima base per dei finger foods deliziosi, basterà farcirli con una mousse al tonno, al prosciutto o con un patè di vostro gradimento.

Ingredienti: (circa 30-35 pezzi a seconda della forma che scegliete di realizzare)

250 ml di acqua

120 gr di burro

160 gr di farina

4 uova (se sono grandi, l’ultimo uovo non aggiungetelo tutto ma man verificando la consistenza, se usate uova piccole invece potrebbero volercene anche 5)

Preparazione: 

Mettere l’acqua in un pentolino sul fuoco con il burro spezzettato e farlo sciogliere.

Quando l’acqua comincia leggermente a sfrigolare togliere il pentolino dal fuoco. Se il burro non è ancora sciolto, togliere dal fuoco per qualche secondo per non far bollire l’acqua e rimetterlo per far sciogliere completamente il burro.

A questo punto togliere dal fuoco e versare la farina tutta insieme mescolando con un cucchiaio.

Rimettere il pentolino sul fuoco a fiamma bassa e continuare a mescolare finché non si ottiene un composto compatto ed omogeneo che dovrà staccarsi dalle pareti del pentolino.

Far raffreddare un po’ e iniziare ad unire le uova precedentemente sbattute. Procedere in questa operazione gradualmente. Aspettare che l’uovo aggiunto sia assorbito dall’impasto prima di aggiungere l’altro.

Il composto deve avere una consistenza non troppo liquida quindi potrebbero essere sufficienti anche solo 3 uova se sono grandi, o al contrario, anche 5 se sono molto piccole. Capirete che avete raggiunto la giusta consistenza se tirando la pasta con un cucchiaio questa si stacca creando un “nastro”.

Se volete dei bignè mettete l’impasto nel sac à poche con beccuccio liscio e create delle palline ben distanziate tra loro (cresceranno durante la cottura) su una teglia rivestita di carta forno.

Se preferite gli eclairs o le zeppole al forno usate il beccuccio a stella e realizzare dei “bastoncini” o dei cerchi sempre su una teglia rivestita di carta forno.

eclairs e zeppole

Cuocere la pasta choux in forno pre-riscaldato ventilato a 200 °C per 10 minuti e poi a 180 °C per altri 10-12 minuti.

Non aprite il forno prima che siano ben cotti, ovvero dorati sia in superficie che sotto. Lasciateli nel forno spento e leggermente aperto per altri 10 minuti per farli asciugare ulteriormente.

Fateli raffreddare molto bene prima di farcirli e se avanzano potete congelarli.

pasta choux 2

Print Friendly, PDF & Email

Potrebbero anche interessarti:

Eclairs al limone

Eclairs al limone

 

 

 

 

 

 

Zeppole al forno

zeppole al forno

 

 

 

 

 

 

Zeppole fritte

zeppole fritte

 

 

 

 

 

 

Crema pasticcera al limone

crema pasticcera

 

 

 

 

 

 

Crema pasticcera al cioccolato

crema al cioccolato

 

 

 

 

 

 

Se ti è piaciuta la mia ricetta e desideri ricevere gli aggiornamenti sulle prossime, vai alla mia pagina facebook e metti il tuo “Mi piace”

Gli sfizi di Manu

E mentre preparate questa ricetta vi consiglio l’ascolto di:

“Contessa” dei Decibel “…Non puoi più trattare i tuoi amanti come fossero bigné…”

Precedente Gingerbread al mais, ricetta di Natale Successivo Sfoglia di patate ripiena di ricotta e spinaci

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.