Panini di semola al latte

Panini di semola al latte. Sono diversi mesi che non faccio il pane perchè ho attraversato un periodo difficile e prendermi cura della pasta madre richiedeva troppa attenzione che non ero in grado di dare, inoltre fare il pane ha una componente emotiva per me molto forte che fatico ad esprimere se non sono serena. Ora però posso dire di stare meglio ed uno dei segnali è proprio la ritornata voglia di impastare!

Visto che Creamy, la PM, non è granchè in forma, al momento opto per un impasto con ridotta quantità di lievito di birra e lunga lievitazione che mi dà comunque un buon risultato anche in termini di digeribilità. La ricetta di questi panini, morbidi, con mollica piena e profumata, è della mia amica Margherita, una donna come poche, che sa fare moltissime cose, molti lavori di quelli che le nostre nonne facevano abitualmente, mettendo la testa, le mani ed il cuore in ogni cosa che fa. Ho molto da imparare da te, grazie Maggie 🙂

Panini di semola al latte

Ingredienti per 15 panini:

  • 500 g di farina 0 con W di 350
  • 500 g di semola rimacinata di grano duro
  • 700 ml di latte intero
  • 6 g di lievito di birra fresco o 2 g di lievito di birra secco
  • 6 g di sale fino
  • 2 cucchiaini di zucchero
  • olio extravergine di oliva

Preparazione dei panini di semola al latte

Nella ciotola della planetaria impastate le due farina con il latte freddo e lavorate per 10 minuti senza scaldare troppo l’impasto. Quando è ben coeso unite lo zucchero e il lievito e impastate ancora. Infine il sale ed un cucchiaio raso di olio evo. Lavorate ancora per qualche minuto, poi lasciate riposare nella ciotola per 10 minuti. Rovesciate sulla spianatoia, fate un giro di pieghe, pirlate saldamente e ponete in una ciotola leggermente unta. Coprite con pellicola e mettete in frigo per 12 ore.

Al mattino portate l’impasto a temperatura ambiente per un’ora, poi procedete con la pezzatura di 15 panini di circa 110 g ciascuno (se preferite potete farli un po’ più grandi), pirlateli bene e poneteli sulle teglie rivestite di carta forno ben separati tra loro. Cospargete i pani con poca semola, copriteli con un foglio di pellicola appena appoggiato e fateli lievitare per un’ora ancora. Fate attenzione e non passare la lievitazione che con lievito di birra avviene rapidamente.

A lievitazione avvenuta togliete la pellicola dai pani in modo che si asciughino un poco in superficie e portate il forno a 250°C. Cospargete ancora con abbondante semola e praticate i tagli che preferite, infine abbassate la temperatura del forno a 200°C ed infornate per 20 minuti circa. Bussate sotto un pane per verificarne la cottura.

Sfornate e appoggiate su una griglia per far uscire l’umidità. Ovviamente non ha la shelf-life del pane con pasta madre, ma si conserva per un paio di giorni chiuso in un sacchetto da freezer ed è buono anche riscaldato nel fornetto 🙂

Panini di semola al latte

Le foto, inusuali probabilmente per il food, le ho scattate in giardino con la luce del sole del tardo pomeriggio che illumina direttamente i panini di semola … non vi fa venire in mente il campo di grano in cui tutto ha inizio ? Beh il pane è sempre magico 🙂

Panini di semola al latte

Aspetto le foto delle vostre realizzazioni sulla mia fanpage 🙂

In bocca al forno! ARYBLUE

Panini di semola al latte

Con la stessa ricetta potete realizzare anche il Pane Mantovano 🙂 QUI potete vedere come formarlo !

mantovanine

Precedente Mousse al caffè Successivo Crostata di ricotta e fichi

Un commento su “Panini di semola al latte

Lascia un commento

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.