Crea sito

Takoyaki

Le zone attorno ai tanti templi della città di Tokyo sono le più ricche di stand gastronomici, noi, accanto al tempio Senso- Ji abbiamo assaggiato i takoyaki, (“tako” = polpo) street food tra i più gettonati tra i nipponici (sono gli stand con la fila più lunga!). Si tratta di polpette di polpo. Si cucinano dopo aver preparato una pastella fatta con farina di grano, al cui interno viene posto un pezzo di polpo. Altri ingredienti da aggiungere prima della cottura sono i ritagli di tempura (tenkasu), zenzero rosso e erba cipollina. Quando sono pronti, vengono guarniti con salsa Otafuku per takoyaki, alga aonori tritata, maionese e katsuobushi .
Per cuocerli si utilizza una speciale padella per takoyaki in ghisa (venduta ovunque) con forme semisferiche, che viene leggermente unta di olio con un panno. Il composto va versato all’interno delle forme quando la padella è molto calda.

  • DifficoltàMedia
  • CostoMedio
  • Tempo di preparazione30 Minuti
  • Tempo di cottura20 Minuti
  • Porzioni20 polpette
  • Metodo di cotturaAltro
  • CucinaGiapponese

Ingredienti

  • 150 gFarina
  • 300 mlbrodo Dashi
  • 1 mazzettoErba cipollina (o cipollotto)
  • 1uovo
  • 1 cucchiainoZucchero
  • 100 gPolpo
  • beni shoga (zenzero marinato nell’umezu)
  • q.b.alghe anori, maionese, katzuobushi, slasa Otafuku (Per decorare)
  • q.b.sale
  • q.b.Olio
  • q.b.ritagli di tempura (opzionali)

Preparazione

  1. Fai bollire il polpo. Taglia il polpo bollito in pezzettini non più grandi di un centimetro e ricorda che il polpo non deve essere troppo cotto ma appena sbollentato.

    Affetta finemente l’erba cipollina e tritura il beni shoga in piccoli pezzettini di un paio di millimetri di spessore .

    Sbatti la farina insieme al brodo dashi, all’uovo, al sale e allo zucchero fino a quando ottieni un composto privo di grumi e mettilo in un recipiente con beccuccio che servirà per versare il composto sulla piastra .

    Scalda la piastra per takoyaki ed oliala molto bene per evitare che la pastella si attacchi durante la cottura. Quando la piastra è calda versa il composto preparato precedentemente in modo da riempire tutti gli spazi. Non preoccuparti se parte della pastella va fuori dagli stampini perché servirà per andare a comporre le palline.

    Inizia col mettere i pezzetti di polpo in modo che in ogni polpettina ce ne siano almeno uno o due. Dopo il polpo disponi anche l’erba cipollina e il beni shoga.

    Quando la pastella sul fondo degli stampini comincia a cuocere usa uno spillone per girare le palline e mentre lo fai cerca di utilizzare la pastella in eccesso per coprire gli ingredienti con la pastella in modo uniforme.

    Dopo aver formato tutte le palline continua a girarle per un po’ fino a quando assumono una colorazione dorata. A questo punto puoi toglierle dalla piastra e metterle in un piatto di portata.

    Cospargi sulle polpettine la salsa Otafuku per takoyaki, la maionese e successivamente le alghe aonori tritate ed il tonno essiccato.

/ 5
Grazie per aver votato!
Print Friendly, PDF & Email

Pubblicato da viaggiandomangiando

Classe 1980, ligure, ha pubblicato tre romanzi e altrettante raccolte di poesia, diplomata al Centro Sperimentabile di Cinematografia in sceneggiatura e produzione fiction televisiva, si occupa dell'organizzazione degli eventi artistico/culturali dell'associazione di cui è presidente.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.