Crea sito

Scorze di arancia candite per farcire o decorare dolci

Ecco le scorze di arancia candite che ho utilizzato per le colombe pasquali. Preparate con le arance amare bio, acqua, zucchero e tanta pazienza. Dopo la canditura le scorzette si possono trasformare in sfiziosi dolcetti rigirandole nello zucchero semolato o immergendole nella cioccolata fusa. Al naturale sono ideali per guarnire cassate siciliane, torte o pasticcini oppure da aggiungere agli impasti dei grandi lievitati natalizi e pasquali.

Scorze di arancia candite
  • DifficoltàMedia
  • CostoEconomico
  • Tempo di preparazione40 Minuti
  • Tempo di riposo2 Giorni
  • Tempo di cottura1 Ora
  • Metodo di cotturaFornello
  • CucinaItaliana

Ingredienti per realizzare le Scorze di arancia candite

  • scorze d’arancia
  • acqua (Pari peso delle scorze)
  • zucchero (pari peso delle scorze)

Preparazione

  1. Scorze di arancia candite – Tagliate le arance, togliete la polpa, ricavate le scorze. Lasciatele in ammollo di acqua fredda per 24 ore. Il giorno successivo scolatele.

    Mettete le scorze in una pentola, coprite con acqua fredda, ponete sul fuoco e lasciate bollire per qualche minuto.

    Scolate poi passate le bucce sotto l’acqua corrente.

    Ripetete l’operazione di bollitura un’altra volta.

  2. Pesate le scorze e preparare lo sciroppo calcolando per acqua e zucchero pari peso delle stesse.

    Fate sciogliere a fuoco lento l’acqua con lo zucchero, unite le scorze e lasciate cuocere il tempo necessario che lo sciroppo si restringa con l’evaporazione dell’acqua. ATTENZIONE a non farlo bruciare o caramellare!

    Prelevate le scorzette, sistematele su un vassoio foderato con carta forno e lasciatele asciugare 24 ore.

    Conservate lo sciroppo che avanza.

  3. Il giorno successivo rimettete le scorze nella pentola con lo sciroppo avanzato, aggiungete tanta acqua e zucchero che si renderà necessaria per coprirle dunque lasciatele sobbollire nuovamente fino a quando le bucce non si presenteranno belle lucide e trasparenti.

    Prelevatele con una pinza e sistematele nuovamente su un vassoio ricoperto da carta forno.

    Fatele asciugare 24/48 ore poi potete conservarle in un contenitore ermetico.

    A piacere potete rotorarle nello zucchero semolato o immergerle nel cioccolanto fondente fuso e consumarle come dolcetti.

    Potete altresì disporle nei vasetti coprendo con lo sciroppo che avanza.

  4. Scorze di arancia candite

    Potete utilizzare le vostre scorze candite per preparare il mix aromatico per grandi lievitati. La ricetta la trovate QUI

    Avete rifatto qualche mia ricetta? Postate la foto sulla mia pagina Facebook che trovate QUI. Per rimanere sempre aggiornati potete seguirmi anche sui social  Twitter e Instagram

/ 5
Grazie per aver votato!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.