Branzino alla mugnaia: ricetta delicata e saporita

Una ricetta delicata e ottima per mantenere la linea, ecco come abbiamo preparato il branzino alla mugnaia a casa. Ma perchè si chiama così questo piatto? “Alla mugnaia” o “alla meuniére” indica il metodo di preparazione dei filetti di pesce infarinati, cotti nel burro e insaporiti da una salsina di limone e prezzemolo.

Molto famosa come ricetta è la “sogliola alla mugnaia” ma si possono utilizzare diverse tipologie di pesci per questa preparazione, come spigola, nasello, orata e altro ancora.

Qui di seguito tutti i passaggi della ricetta.

branzino alla mugnaia
  • DifficoltàMedia
  • CostoMedio
  • Tempo di preparazione30 Minuti
  • Tempo di cottura6 Minuti
  • Porzioni2 persone
  • Metodo di cotturaFornello
  • CucinaItaliana

Ingredienti Branzino alla mugnaia

Ecco gli ingredienti utilizzati.

4 filetti branzino (spigola)
150 g burro chiarificato
1 limone
q.b. latte intero
q.b. farina
q.b. prezzemolo
q.b. sale e pepe

Strumenti

1 Tagliere
1 Carta assorbente
1 Padella
1 Mestolo
1 Pennarello alimentare

Passaggi Branzino alla mugnaia

Iniziamo a sfilettare i branzini per ricavare i nostri filetti. Quindi, cerchiamo di rimuovere la pelle dai filetti al meglio.

filetto di branzino

Ora, tamponiamo i nostri filetti con della carta assorbente in modo tale da rimuovere l’acqua superficiale. Poi, poniamo i filetti di branzino in un recipiente con dentro abbastanza latte da riuscire ad immergerli. L’obiettivo sarà quello di ammorbidirne la polpa, quindi, lasciamoli riposare lì dentro per 10 minuti.

branzino nel latte

Nel frattempo, spremiamo e filtriamo il succo di un limone e tritiamo qualche ciuffo di prezzemolo con un coltello.

limone e prezzemolo

Terminati i 10 minuti di riposo, ritorniamo a lavorare sui filetti, quindi, rimuoviamoli dal recipiente con dentro il latte e poniamoli su un tagliere. Adesso, insistiamo su questo punto perché è importante: i filetti di branzino vanno asciugati a fondo con un po’ di carta assorbente per evitare che la farina con cui li infarineremo a breve si intridi di acqua, il che abbasserebbe la temperatura del burro, rallentando così la rosolatura.

filetto di pesce senza pelle

Quindi, infariniamo i filetti di branzino. Passiamoli nella farina setacciata senza salarli precedentemente, altrimenti il sale causerebbe il rilascio dei liquidi che farebbero distaccare l’infarinatura durante la cottura. Poi, sempre con della carta assorbente, rimuoviamo la farina in eccesso dai filetti, così da evitare che si vada ad accumulare in alcuni punti piuttosto che in altri. I filetti dovranno essere infarinati omogeneamente. Successivamente, preriscaldiamo il forno a 100 gradi.

infarinare i filetti di branzino

Bene, ora sciogliamo 80g di burro chiarificato in una padella commisurata alle dimensioni dei filetti, in modo tale che il burro sia sufficiente a coprire tutta la superficie con uno strato di 5 mm circa.

burro chiarificato

Regoliamo quindi la fiamma in modo tale che il burro arrivi a “spumeggiare” e mai a bruciare. Quindi, quando vedremo che il burro inizierà a spumeggiare, aggiungiamo in padella i filetti di branzino.

branzino nel burro chiarificato

Lasciamo cuocere i filetti per 3 minuti dal lato in cui abbiamo tolto la pelle e 2 minuti nell’altro.

giro il filetto di branzino

Durante la cottura, per controllare la temperatura del burro, muoviamolo e verifichiamo che non si sia annerito. Quindi, versiamolo con un cucchiaio poco alla volta sulla superficie del pesce. Se vedete che il burro tende ad annerire, correggetene la temperatura unendo un altro po’ di burro freddo. Terminata la cottura dei branzini, spegniamo il fuoco, rimuoviamoli delicatamente dalla padella con una spatola e mettiamoli prima su un piatto, poi, in forno a 100 gradi per tenerli in caldo (a questa temperatura i filetti non si cuoceranno ulteriormente, ma si terranno solamente in caldo).

burro chiarificato pronto

A questo punto, sciogliamo i restanti 70g di burro nella padella dove abbiamo cotto i filetti e lasciamo andare il burro a fuoco medio-basso fino a quando avrà ottenuto un color nocciola.

burro annerito

Una volta pronto, spegniamo il fuoco, lasciamo intiepidire un po’ il burro e versiamolo successivamente in una ciotola resistente alle alte temperature (non di vetro). Poi, uniamo al burro il succo di limone, il prezzemolo precedentemente tritato, un po’ di sale e se di gradimento un po’ di pepe macinato per creare il nostro condimento con cui rivestire i filetti.

limone e prezzemolo insieme

Infine, rimuoviamo dal forno i nostri filetti, poi, depositiamoli delicatamente su un piatto e, con l’aiuto di un pennello da cucina, spennelliamoci sopra il condimento appena creato.

spennello con limone e prezzemolo i filetti di branzino

Et voilà, questo è il branzino alla mugnaia terminato, possiamo guarnirlo con qualche fetta di limone e qualche ciuffo di prezzemolo.

filetti pronti

Un secondo piatto di pesce delicato e saporito, ottimo sia a pranzo che a cena per restare leggeri.

impiattamento branzino

Branzino alla mugnaia

Questa era la nostra ricetta del Branzino alla mugnaia, se ti è piaciuta lasciaci 5 stelle. Potrebbe piacerti anche la nostra ricetta dei filetti di triglie in padella. Buon appetito.

SEGUICI SU INSTAGRAM: CLICCA QUI

3,8 / 5
Grazie per aver votato!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.