Trofie con crema di zucchine, senza burro e panna

Le trofie con crema di zucchine sono perfette per i pranzi estivi, leggere e delicate sono insaporite da una manciata di pinoli tostati.

Per rendere una pasta leggera e non appesantirla con burro o panna basta mantecarla con la crema di zucchine e un mestolino di acqua di cottura. Questo metodo permette di avere primi leggeri e molto cremosi grazie all’amido contenuto nell’acqua di cottura della pasta stessa.

Provate anche la pasta con pesto di zucchine e mandorle oppure i bocconcini di pollo con zucchine e speck.


Ingredienti
(per 4 persone)

500 g di trofie fresche
3 cucchiai di olio extra vergine di oliva
4 zucchine medie
2 scalogni o una piccola cipolla
2 foglie di basilico
60 g di parmigiano reggiano (se siete vegetariani sostituitelo con il grana con caglio vegetale)
sale q.b.
pepe q.b.
40 g di pinoli

Procedimento

Sbucciate gli scalogni, tagliateli finemente e fateli soffriggere in una padella capiente a fuoco basso.

Lavate le zucchine, spuntatele da entrambi i lati e tagliatele a rondelle sottili. Aggiungetele nella padella insieme al basilico, al sale e al pepe, coprite e fate cuocere per 15 minuti. Controllatele spesso e, se dovessero asciugarsi troppo, aggiungete qualche cucchiaio di acqua.

Quando le zucchine saranno morbide versatele nel bicchiere del frullatore ad immersione, aggiungete il parmigiano e frullate il tutto fino ad ottenere una crema densa e vellutata. Assaggiate e regolate di sale se occorre.

Mettete sul fuoco una pentola con abbondate acqua salata e cuocete le trofie al dente.

Fate tostare i pinoli in un pentolino per qualche minuto facendo attenzione, basta davvero poco per bruciarli!

Scolate la pasta, versatela nel tegame con la crema di zucchine e un mestolino di acqua di cottura e fate saltare per pochi secondi a fuoco basso. Impiattate le trofie con crema di zucchine guarnendole con i pinoli tostati e una fogliolina di basilico.

Precedente Scaloppine ai funghi Successivo Pollo al curry e latte di cocco

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.