Crea sito

Torta mimosa

La torta mimosa è un dolce semplice e delicato che amo molto.  generalmente si prepara in occasione della Festa della donna. Il nome deriva dalla copertura realizzata con un pan di Spagna sbriciolato che ricorda il fiore della mimosa. La ricetta che ho utilizzato per realizzarla è di Luca Montersino ma ho eliminato l’ananas e ho utilizzato una bagna al limoncello.

Credo sia doveroso ricordare con un post la Giornata Internazionale della donna (comunemente detta Festa della donna) che ricorre l’8 marzo. Questa giornata viene festeggiata da più di un secolo per ricordare le lotte sociali e politiche che le donne hanno dovuto affrontare affinché la loro voce venisse ascoltata e con le quali riuscirono ad ottenere diritti che fino ad allora erano stati negati.

Le origini di questa giornata risalgono all’inizio del secolo scorso: la prima Giornata Nazionale della Donna fu festeggiata il 28 febbraio 1909 negli Stati Uniti, su invito del Partito Socialista Americano, che aveva designato questa data in memoria dello sciopero di migliaia di camiciaie newyorkesi che nel 1908 avevano rivendicato migliori condizioni di lavoro.

Altro evento, estremamente importante, da ricordare durante l’8 marzo, è l’incendio che avvenne nella Fabbrica Triangle, nel marzo del 1911 a New York, durante il quale morirono 123 donne e 23 uomini chiusi all’interno della fabbrica stessa, dal proprietario, solo perchè avevano osato scioperare.

Simbolo della festa della donna è la mimosa, un albero bellissimo che fiorisce i primi di marzo e che una volta era definito “fiore povero”.

Vediamo come realizzare la torta mimosa

Ingredienti

2 pan di Spagna di 20 cm di diametro (la ricetta la trovate qui)

per la farcitura
500 g di crema pasticcera (la ricetta la trovate qui)
500 g di panna
2 cucchiai di zucchero

per la bagna
100 g di acqua
70 g di zucchero
100 g di limoncello

Procedimento

Realizzate due pan di Spagna (la mia ricetta la trovate qui) e fateli raffreddare per alcune ore prima di procedere al taglio.

Prepariamo la farcitura
Realizzate 500 g di crema pasticcera (la mia ricetta la trovate qui) e fatela raffreddare bene prima di utilizzarla. Quando sarà ben fredda procedete con la preparazione della crema per la farcitura della torta

Montate la panna con 2 cucchiai di zucchero semolato tenendola abbastanza morbida. Unitela alla crema pasticcera poco alla volta mescolando dal basso verso l’alto per non smontarla. Riponete in frigo fino al momento dell’uso.

Prepariamo la bagna al limoncello
Mettete l’acqua e lo zucchero in un pentolino e fate sciogliere a fuoco basso. Spegnete, aggiungete il limoncello e fate raffreddare. Se volete realizzare una bagna analcolica potete unire, al posto del limoncello, del succo di ananas o di limone; in questo modo la potranno gustare anche i bambini.

Assembliamo la torta mimosa
Eliminate la parte scura esterna del pan di Spagna e tagliate tre dischi di spessore identico (non più di 2 cm). Bagnate la base con la bagna al limoncello, coprite con uno strato abbondante di crema, appoggiate delicatamente il secondo strato e ripetete l’operazione. Finite con il terzo strato di pan di Spagna, bagnatelo e ricoprite l’intera torta di crema aiutandovi con una spatola.

Con il pan di Spagna rimasto realizzate dei cubetti di 1 cm e passateli fra le mani per smussarli un po’. Coprite tutta la torta con i cubetti partendo dai lati cercando di renderla omogenea.

Generalmente preparo la torta mimosa il giorno prima e la lascio riposare in frigo una notte; a mio parere, il suo sapore migliora moltissimo.

torta mimosa def

Una risposta a “Torta mimosa”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.