Tartellette con crema al limone e gelatina di visciole

Oggi vi propongo una ricetta un po’ diversa dal solito. E’ un mignon delizioso realizzato con una pasta frolla alla vaniglia, farcito con crema pasticcera e gelatina di vino di visciole. Le visciole sono delle amarene aspre con le quali si realizzano, sciroppi, frutta candita e liquori a bassa gradazione come il vino di visciole. Vi assicuro che merita davvero, la gelatina (semplicissima da realizzare) ha regalato alla tartelletta un sapore intenso e delizioso.

Ingredienti

per la frolla alla vaniglia
230 g di farina 00
140 g di burro
75 g di zucchero a velo
25 g di uova intere
1/4 di bacca di vaniglia
2 g di lievito per dolci
un pizzico di sale

per la farcitura
200 g di crema pasticcera (la ricetta la trovate qui)

per la gelatina di visciole
160 g di vino di visciole Il Sollucchero

50 g di zucchero
5 g di colla di pesce

1 stampo per tartellette Happyflex
1 stampo per semisfere piccole in silicone

Procedimento

Preparate la crema pasticcera (seguendo la mia ricetta che trovate qui) unendo al composto 2 g di scorza di limone grattugiata prima di procedere con la cottura.

Prepariamo la frolla
Mettete un uovo intero intero in una ciotola, sbattetelo con una forchetta e prelevatene 25 g (la dose della ricetta).

Setacciate la farina con il lievito e lo zucchero a velo, unite il burro, l’uovo, il pizzico di sale e i semini della bacca di vaniglia. Impastate velocemente, dovete ottenere un panetto compatto e mettete la frolla in frigo a riposare per un paio di ore.

Stendete la frolla su di un piano leggermente infarinato ad uno spessore di 2 mm. Ricavate tanti dischetti e foderate lo stampo per tartellette.
Bucate il fondo con una forchetta e mettete di nuovoin frigo per 30 minuti.

Estraete lo stampo dal frigo e inseritelo nel forno caldo a 180° per 15 minuti, sfornate e fate raffreddare.

Prepariamo la gelatina di visciole
Ammollate la colla di pesce in poca acqua per 10 minuti.
Mettete in un pentolino il vino e lo zucchero, mescolate fino a quando lo zucchero sarà sciolto, spegnete, inserite la gelatina reidratata (strizzatela molto bene) e fatela sciogliere completamente.

Versate il vino con la gelatina in uno stampo per semisfere molto piccole. Mettete lo stampo in frigo e fate addensare ( ci vorranno 2 ore).

Estraete delicatamente le semisfere dallo stampo e appoggiatele su un piatto.

Farcite le tartellette con la crema pasticcera e posizionate sopra ad ogni tartelletta una semisfera di gelatina di visciole. Se volete lucidarle potete utilizzare un po’ di confettura di albicocche tiepida e spennellare la superficie con un pennello da cucina

tartellette sollucchero def

Precedente Madeleine all'arancia e cioccolato Successivo Torta mimosa

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.