Latte condensato fatto in casa

Il latte condensato è una crema non troppo densa a base di latte che si utilizza in tantissime preparazioni dolci.

Potete spalmarlo sulle fette biscottate, addolcire bevande oppure preparare deliziosi gelati e cheesecake.

Per preparare il latte condensato occorrono solo due ingredienti, il latte e lo zucchero. In molte ricette ho trovato il burro e sinceramente non capisco a cosa possa servire, se leggete gli ingredienti del latte condensato delle più note marche del supermercato troverete solo latte e zucchero.

Se vi piace potete aromatizzarlo con una bustina di vanillina o una bacca di vaniglia, oppure con le spezie che preferite in base alla ricetta che dovete preparare.

Oggi lo utilizzerò per preparare un delizioso gelato al cocco per mia figlia quindi l’ho aromatizzato con la vanillina (a lei non piace il sapore della bacca di vaniglia).

  • Difficoltà:
    Molto Bassa
  • Preparazione:
    2 minuti
  • Cottura:
    20 minuti
  • Porzioni:
    4
  • Costo:
    Basso

Ingredienti

  • 250 ml Latte intero
  • 170 g Zucchero a velo vanigliato
  • 1 bustina Vanillina

Preparazione

  1. latte condensato

    In un piccolo tegame con fondo spesso, versate lo zucchero, la vanillina e aggiungete il latte poco alla volta mescolando continuamente con una frusta per non formare grumi.

    Ponete il tegame sul fuoco e portate a bollore, abbassate la fiamma e fate cuocere a fuoco basso per 20 minuti. Mescolate spesso il composto per evitare che si attacchi sul fondo.

    Spegnete e fate raffreddare. Il latte condensato vi sembrerà molto liquido ma raffreddando si addenserà.

    Il latte condensato è pronto e potete utilizzarlo per le preparazioni che preferite.

Note

Se utilizzate lo zucchero a velo al posto dello zucchero semolato potete evitare di mettere l’amido di mais infatti, lo zucchero a velo, lo contiene già.

Se volete addensare maggiormente il latte condensato aggiungete allo zucchero 5 g di amido di mais, diventerà simile ad una crema e si addenserà più velocemente.

Si conserva in frigorifero, in un vaso di vetro, per 1 settimana.

Se volete conservarlo più a lungo potete pastorizzarlo come fate con le confetture e la frutta sciroppata; in questo caso potete tenerlo in dispensa per 1 anno.

 

Precedente Insalata di roast-beef e verdure miste Successivo Timballo di riso e zucchine con mozzarella

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.