Crea sito

Chiacchiere di carnevale croccanti e bollose

Chiacchiere di carnevale, i dolci di carnevale per eccellenza, si preparano in tutta Italia da Nord a Sud, in ogni regione prendono un nome diverso, bugie, frappe, crostole, ma rimangono la stessa identica bontà, dolci fritti cosparsi di zucchero a velo, ma a me piacciono anche col cioccolato. Oggi vedremo come preparare le chiacchiere fritte sia ricoperte con zucchero a velo che con cioccolato, io preferisco un cioccolato al latte, ma va bene anche fondente o bianco. A carnevale manca ancora un po’, ma io le ho già fatte due volte in una settimana. Con questa ricetta vengono delle chiacchiere perfette, le chiacchiere vengono belle croccanti, bollose, si sciolgono in bocca, e non vengono per nulla unte, anzi. Non provate a fare metà dose, io l’ho fatto la prima volta, son rimasta subito senza, quindi dopo 2 giorni le ho rifatte e ne abbiamo mangiato metà con una mia amica bevendo una tazza di tè, le chiacchiere sono così, una tira l’altra. Se le preferite più leggere le pote anche cuocere al forno.

  • DifficoltàMolto facile
  • CostoMolto economico
  • Tempo di preparazione30 Minuti
  • Tempo di riposo1 Minuto
  • Tempo di cottura10 Minuti
  • Porzioni6 Persone
  • Metodo di cotturaFrittura
  • CucinaItaliana

Ingredienti

  • 300 gFarina 00
  • 40 gZucchero
  • 2Uova
  • 50 mlLatte
  • 30 gBurro
  • 1Limoni
  • 2 cucchiaiLiquore (Strega, grappa, anice o rhum)
  • q.b.Olio di semi
  • q.b.Zucchero a velo
  • q.b.Cioccolato

Preparazione

  1. chiacchiere di carnevale

    Questa ricetta è facilissima da preparare, e farà felici davvero tutti, soprattutto i più piccoli che certo possono darvi una mano a prepararla. Il tempo stimato è di circa 40 minuti. Ci serve un piano di lavoro, una ciotola, una rotella dentata e una grattugia, oltre che la padella per friggere e il mattarello o se preferite la macchinetta per la pasta, per preparare delle sfoglie sottili.

  2. In una ciotola mettiamo tutti gli ingredienti. La farina con lo zucchero, il latte, le 2 uova, il burro fuso, la buccia di limone grattugiata, e il liquore, ma va bene qualsiasi vino bianco liquoroso. Andiamo ad impastare con le mani, fino ad ottenere un panetto omogeneo.

  3. Andiamo a stendere su una superficie ben infarinata il nostro panetto, magari diviso in due parti, ci aiutiamo con un mattarello, mano a mano aggiungiamo altra farina per non far appiccicare la sfoglia sul piano di lavoro. Otteniamo una sfoglia sottile, pochi millimetri, poi ritagliamo a rettangoli e incidiamo due striscette all’interno, ma potete dare la forma che più preferite.

    Io questa volta ho usato la mitica nonna papera, la macchinetta per stendere la pasta in una sfoglia sottile. All’inizio lavoriamo con i rulli aperti, e ripieghiamo più volte la pasta, poi mano a mano che la sfoglia ha una forma regolare, stringiamo i rulli e tiriamo la sfoglia sempre più sottile, fino al penultimo livello, altrimenti diventa troppo sottile. Ottenuta la sfoglia, la ritagliamo a piacere usando sempre la solita rotella dentata.

  4. Lasciamo riposare qualche minuto prima di passare a friggere in olio bollente. Ho notato che con pochi minuti di riposo vengono ancora più gonfie e più ricche di bolle, ma il gusto e la croccantezza è la stessa, quindi decidete voi se farle riposare o meno, cambia poco. Facciamo dorare da entrambi i lati girando le chiacchiere con una pinza, e poi le posiamo su un foglio di carta assorbente per eliminare l’olio in eccesso.

  5. Cospargiamo infine con zucchero a velo, ma non troppo, altrimenti diventano davvero troppo dolci, ma alla fine è questione di gusti, se vi va di abbondare posso capire.

  6. Se volete potete aggiungere del cioccolato, bianco o fondente, basta scioglierlo a bagnomaria, o al microonde per pochi secondi, e distribuirlo sulle chiacchiere, con un cucchiaino, con un cono di carta forno, o con un pennino da pasticceria.

  7. Potete anche cuocerle in forno le chiacchiere di carnevale, si formeranno allo stesso modo le bolle, basta posarle sulla placca del forno ricoperta di carta forno, metterle a cuocere in forno caldo a 180°c in forno statico, a 165°c in forno ventilato, per circa 10-12 minuti, fino a che sono dorate. Ho notato che con la cottura al forno il gusto del liquore è più intenso, anche se l’impasto è lo stesso, quindi a voi la scelta, fritte o al forno, con uno o due cucchiai di liquore.

  8. Trovate anche la video ricetta delle mie chiacchiere  di carnevale, fragranti, e non unte, veramente golose, bollose e croccanti, che fanno crik ad ogni morso, favolose, e cosa non da poco si sciolgono in bocca che è un vero piacere, sia con zucchero a velo che con cioccolato.

  9. Se vuoi ricevere le  mie ricette seguimi anche sui social, sulla pagina FACEBOOKPinterest  Telegram e Instagram,  ti ricordo che puoi lasciare un commento, qui o anche sui social, e se provi una mia ricetta inviami anche il tuo scatto, mi trovi anche su YouTube: Ornella Scofano Ricette che Passione.

Note

Ti consiglio di provare anche le ciambelle alla ricotta con profumo di arancia, sono dei dolci di carnevale molto semplici oltre che buonissimi proprio come le chiacchiere di carnevale.

2 Risposte a “Chiacchiere di carnevale croccanti e bollose”

  1. Buonissime, ho seguito la ricetta e sono piaciute a tutti!!! Un solo appunto: l’impasto é venuto molto umido e per stenderlo ho dovuto aggiungere farina per non fare attaccare la sfoglia alla macchinetta. Le rifarò sicuramente!!!!

    1. Ciao Patrizia, grazie per aver rifatto la mia ricetta, la prossima volta se ti sembrano troppo umide prova ad aggiungere ancora un po’ di farina all’impasto, ma un po’ di farina per stenderle serve sempre, altrimenti si attaccano al piano di lavoro, mi fa piacere che ti siano piaciute.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.