Crea sito

Castagnole morbide alla ricotta

Castagnole morbide alla ricotta, una variante a uno dei dolci più classici del carnevale, le castagnole fritte, che in genere essendo senza la ricotta, ma con burro sono leggermente più dure. Oggi io le ho preparate morbide, con una sorta di impasto simile a quello delle ciambelle alla ricotta.

Preparare le castagnole morbide è un attimo, un impasto semplice di farina uova e ricotta, con poco zucchero e un po’ di lievito per dolci che le fa gonfiare in cottura rendendole belle morbide e soffice, e poi il gusto, delizia, con un po’ di scorzetta di limone o arancia, ma anche insieme a me piacciono tanto, vengono ancora più saporite. La particolarità delle castangole che appena fritte vengono passate nello zucchero semolato, particolarità che le rende ancora più golose. Dai vi do subito la ricetta che a carnevale manca poco e tutti abbiamo voglia di castagnole, attenti, castagnole morbide alla ricotta, fritte.

Se vuoi ricevere le  mie ricette seguimi anche sulla mia pagina FACEBOOK, sugli altri social e sul mio canale Youtube Ornella Scofano Ricette che Passione.

 

  • Preparazione: 20 Minuti
  • Cottura: 3 Minuti
  • Difficoltà: Molto facile
  • Porzioni: 4 Persone
  • Costo: Molto economico

Ingredienti

  • Farina 200 g
  • Ricotta 100 g
  • Zucchero 50 g
  • Uova 1
  • Lievito in polvere per dolci 1/2 bustina
  • Arancia o limone (Scorza) q.b.
  • Burro (facoltativo) 20 g
  • Olio per friggere q.b.
  • Zucchero (semolato) q.b.

Preparazione

  1. Castagnole morbide alla ricotta

    In una ciotola mettiamo tutti gli ingredienti, partiamo dalla farina, zucchero, ricotta, uovo, scorza di limone bio o arancia, a seconda dei gusti, io un po’ di entrambi, davvero gustosissime.

  2. Lavoriamo gli ingredienti, magari all’inizio con un cucchiaio poi a mano fino ad ottenere un impasto morbido ma non appiccicoso, deve essere modellabile con le mani. Se preferite un impasto ancora più goloso potete aggiungere 20 g di burro sciolto, daranno alle castagnole una maggiore morbidezza. Io qui non ho aggiunto il burro, ma le ho provate in altre occasioni, e sono ottime, questa volta le ho preferite in versione un po’ più leggera, solo con ricotta a dare morbidezza.

  3. Su una superficie infarinata lavoriamo un attimo il nostro panetto, e lo dividiamo in due porzioni. Tiriamo un cordoncino e da questo ricaviamo delle palline, basta tagliare pezzetti di impasto, allo stesso modo come si fa di solito per gli gnocchi. Facciamo attenzione a non preparare delle palline troppo grandi, devono essere poco più grandi di una nocciola, altrimenti poi restano crude in cottura.

  4. Quando abbiamo pronte le nostre palline, possiamo passare alla cottura, in forno sinceramente non ho provato, ma penso che si possa anche fare, come sempre a 180°c per circa 15 minuti, magari non verranno perfettamente tonde, ma saranno sicuramente ottime. Vi anticipo subito che ho preparato anche le castagnole al forno, ma con un impasto diverso, quindi nei prossimi giorni arriverà la ricetta. Queste io le ho preparate fritte, come la buona tradizione vuole, a carnevale i dolci vanno fritti, come le chiacchiere che non possono mancare.

  5. Scaldiamo abbondante olio in un padellino, quando è ben caldo vi tuffiamo con attenzione le palline di impasto, vedrete che quando saranno pronti da un lato, inizieranno a girarsi da sole, ma noi poi le aiutiamo, le giriamo e rigiriamo 2 o 3 volte per farle cuocere bene senza farle annerire troppo. Basteranno circa 3 minuti in olio caldo per unna cottura ottimale, ma fare una prova non costa nulla, basta aprirne una e vedere se all’interno è ben cotta, ma se le fate della misura giusta,  e non troppo grandi non si corre alcun pericolo.

  6. Appena le togliamo dall’olio le passiamo su della carta per eliminare l’olio di frittura, e subito dopo le passiamo nello zucchero semolato. Quindi prima di preparaci alla frittura, prepariamo l’occorrente, e lo teniamo vicino, ciotola con carta, e ciotola con zucchero semolato, anche una ciotolina pulita dove riporre le nostre castagnole morbide alla ricotta una volta passate nello zucchero semolato.

  7. A questo punto non rimane altro da fare se non goderci e deliziarci con le nostre castagnole morbide alla ricotta. Sono buonissime ancora calde, ma anche fredde, sia da sole che accompagnate con un salsa di accompagnamento, una crema al cioccolato, o una semplice crema pasticcera, una crema al pistacchio, o magari una semplice crema di ricotta, o di formaggio spalmabile, magari al mascarpone, o una semplice crema al limone a o all’arancia per rimanere in tema.

Note

5,0 / 5
Grazie per aver votato!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.