Crea sito

Strudel di mele al microonde

Lo strudel di mele al microonde, cuoce in soli 12 minuti, croccante fuori e con un ripieno goloso a base di mele, uvetta, pinoli, zucchero e cannella. Con le foto passo passo, potrete vedere quanto è semplice cuocere lo strudel di mele nel microonde. Per rendere più veloce questa ricetta ho pensato di usare un rotolo di pasta sfoglia, ma nessuno ci vieta di preparare la base per strudel fatta in casa. Scrivetemi qui se volete la ricetta della base dello strudel. Per questa ricetta ho faticato un po’ a decidere la foto, ho scattato a distanza di 10 minuti, era l’ora del tramonto e la luce cambiava di continuo… e così anche il set. Ho fatto una sorta di sondaggio sulla mia pagina Facebook, per chiedere quale delle due (chiara o scura) invitava di più… devo dire che in tanti avete partecipato e le motivazioni erano più che valide… così, in questo articolo ho messo due foto, una chiara e una scura. Adesso sta a voi dirmi quale delle due avreste preferito.

Ma bando alle ciance, adesso andiamo a preparare lo strudel di mele al microonde…

come cuocere lo strudel di mele al microonde -
  • Preparazione: 20 Minuti
  • Cottura: 12 Minuti
  • Difficoltà: Molto facile
  • Porzioni: 6
  • Costo: Molto economico

Ingredienti

  • 1 rotolo Pasta Sfoglia
  • 4 Mele
  • 2 cucchiai Zucchero di canna
  • 2 cucchiai Pinoli
  • 2 cucchiai Uvetta (Colmi)
  • 3 pizzichi Cannella in polvere
  • 3 cucchiai Pangrattato
  • 30 g Burro
  • Latte per pennellare
  • Zucchero bianco (per la superficie)

Preparazione

  1. strudel di mele cotto al microonde -

    Versate il burro in una teglia Crisp e fatelo fondere per 1 minuto al microonde. Aggiungete il pangrattato e fatelo tostare con la funzione Crisp, avviate per 2 minuti, mescolate il pangrattato e poi fate tostare ancora un minuto.

    Nel frattempo mettete a bagno in acqua l’uvetta. Lavate e pelate le mele, affettatele sottilmente e trasferitele in una ciotola. Aggiungete lo zucchero e mescolatele bene. Aromatizzatele con la cannella, unite i pinoli e l’uvetta strizzata e mescolate ancora.

  2. Srotolate la pasta sfoglia, lasciandola sulla sua carta, e allargatela un po’ con un matterello. Ricoprite (come in foto) il centro del rettangolo con il pangrattato tostato. Versatevi sopra le mele, sistemandole bene.

  3. strudel di mele con sfoglia cotto al microonde

    Pennellate i bordi della pasta con poco latte e ripiegate un lembo sul ripieno. Pennellate il bordo del lembo e ripiegatevi sopra l’altro. Con una forchetta sigillate i bordi e praticate dei forellini.

    Pennellate tutto lo strudel di mele con un po’ di latte e spolverate con un po’ di zucchero.

    Aiutandovi con la carta forno, fate scivolare lo strudel sulla teglia e ponete quest’ultima nel microonde. Programmate il microonde con la funzione Crisp e fate cuocere per 12 minuti o fino a che lo strudel di mele non avrà assunto un bel colore dorato. Sfornate e lasciate riposare lo strudel per 10 minuti.

  4. Tagliate a fette regolari e con un buon coltello affilato lo strudel e servitelo, magari accompagnato da ciuffetti di panna montata o crema pasticcera.

     

    So che ci sono ricette tradizionali che non andrebbero toccate… ma è anche vero che troppo spesso andiamo di fretta, non si ha tempo di cuocere tutto in maniera tradizionale. Poi, piuttosto che ricorrere a dolci confezionati preferisco farli io, ma in pochi minuti!

    Avete già provato gli altri dolci cotti in microonde e tutte le altre ricette al microonde?

Se vi è piaciuta la ricetta…

… seguitemi sulla pagina Facebook Nel tegame sul fuoco,  per rimanere sempre aggiornati sulle nuove proposte.

Lo sapevate che ho anche un profilo Instagram? Se vi fa piacere seguitemi!

2 Risposte a “Strudel di mele al microonde”

    1. Ciao Carla, lo puoi trovare online o nei negozi di elettrodomestici. Di fatto è una teglia (piatto riscaldante) che arriva ad alte temperature e permette di ottenere, nel microonde, l’effetto forno. A presto

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.