Crea sito

Merluzzi in guazzetto in vasocottura

Ecco a voi un’altra ricetta in vasocottura, merluzzi in guazzetto in vasocottura. La passione per questa tecnica mi sta portando a rielaborare le ricette per renderle adatte alla vasocottura. Come avrete visto nella raccolta di ricette in vasocottura c’è la possibilità di creare tanti piatti appetitosi e dietetici, senza sporcare nulla, senza odori per casa e, sopratutto, in 6 minuti. Oramai la vasocottura non ha più segreti per me, (spero anche per voi) all’inizio di questa avventura i timori erano molteplici e le incertezze incalzanti… ma ora preparo cene e pranzi senza nessun timore ed inoltre trovo comodissimo avere qualcosa in frigo, pronto e preparato da me. Curiosi di avere la ricetta? Ed io che volevo addentrarmi nell’esprimervi i profumi di un vaso appena aperto, pronti da gustare … va be’ vi metto la foto e vi illustro come fare 😉

merluzzo+vasocottura

Merluzzi in guazzetto in vasocottura

INGREDIENTI PER 3 VASI:

  • 6 merluzzi piccoli congelati
  • 12 pomodorini (io ho usato metà datterini gialli pelati e metà freschi)
  • un mazzetto di prezzemolo
  • 2 spicchi di aglio
  • un cucchiaino di origano
  • olio evo qb
  • sale qb
  • pepe nero qb

Procedimento:

  1. Fate decongelare i merluzzi per un paio d’ore, io al super trovo quelli decapitati interi e surgelati che, rispetto ai filetti già pronti, sono molto più gustosi ed economici ma se preferite potete usare i cuori o i filetti. Se usate i merluzzi interi dopo averli decongelati tagliateli in 3 parti di modo che possano entrare (come in foto) nei vasi della vasocottura, oppure piegateli e inseriteli nel vasetto, interi..
  2. Condite la polpa di pomodoro e/o i pomodorini tagliati in 2 con l’origano, il sale ed il pepe. Riponete nei vasi i merluzzi e versate sopra un po’ di pomodoro condito, il prezzemolo lavato e tritato grossolanamente e mezzo spicchio d’aglio ( a vaso) tagliato a fettine. Versate sopra i merluzzi un filo d’olio, pulite bene i bordi dei vasi e chiudete con il gancio.
  3. Impostate il microonde a 800 W per 480/500 grammi per 6 minuti ed “infornate” un vaso alla volta di merluzzo in guazzetto. Una volta finito il tempo di cottura, con l’aiuto di un guanto da forno, prelevate il vaso e lasciatelo riposare per almeno 15 minuti (vedrete come continuerà a cuocere) e proseguite con gli altri vasi.
  4. Per poter servire e gustare i merluzzi in guazzetto rimetteteli in microonde sempre a 800 W per 400/500 grammi per 3 minuti o fino all’apertura del vaso stesso per consentire al vaso di aprirsi (come ho spiegato all’interno si crea il sottovuoto, il vapore all’interno darà la spinta per favorire l’apertura del barattolo), ovviamente sganciando prima il gancio di chiusura.

*NOTA: i merluzzi in guazzetto in vasocottura, una volta raffreddati, si conservano in frigo per circa 10 giorni.

*NOTA: consultate la tecnica della vasocottura se volete approfondimenti

Curiosa io … piaciuta la ricetta dei merluzzi in guazzetto in vasocottura? Se avete domande o suggerimenti o se avete realizzato la ricetta e volete farmi sapere com’è andata non esitate a contattarmi 😉 e se volete altri consigli e chiarimenti vi aspetto nella mia pagina Facebook

 

12 Risposte a “Merluzzi in guazzetto in vasocottura”

  1. Ciao! Complimenti per la tua pagina e le tue ricette, sono invitantissime!! Vorrei provare qualche ricetta con la tecnica della vasocottura e mi appresto a cercare i barattoli, che capienza devono avere? Grazie e bravissima!

    1. Ciao Margherita! Iniziare la settimana con i tuoi complimenti mi da davvero un altro sprint ed è molto gratificante 😉 guarda io ne ho di tutte le misure ma quella che trovo più comoda è la misura da 500 ml perché mi consente di mettere comodamente gli ingredienti all’interno, di farli stare comodi ma anche ben raccolti. Grazie di cuore e aspetto tue notizie. A presto.

          1. Fatti oggi!!! Ammazza che buoni!!! La prossima volta oserò di più con le erbe aromatiche, ma già così il sapore era intenso e delizioso! E poi facile e pulito, per me che ho un bimbo di due mesi di cui occuparmi aver scoperto questo modo di cucinare sano, gustoso e in poco tempo è manna dal cielo! Grazie 🙂

        1. GRAZIE!!! Non sai come sono felice di esserti stata utile!!! Vero son proprio buone le ricette realizzate in vasocottura… A breve pubblicherò altre ricette 😉 A presto Margherita.

  2. Il mio microonde arriva fino ad un max di 750 W … come posso adeguare il tempo di cottura? Grazie e complimenti per i suggerimenti!

    1. Ciao Antonella. Io Proverei, comunque con sei minuti. Considera che dal 4° minuti vedrai bollire il contenuto e ci sarà un sibilo per la fuoriuscita del vapore in eccesso. Se così non fosse, prolunga la cottura di due minuti. Hai la possibilità di impostare il peso?

    1. Ciao Gianluca. Anche se sembra metallo, i ganci dei vasetti da conserva sono realizzati con una lega che non causa problemi.

  3. Grazie per le ricette ottime, ma francamente per le risposte che dai su Facebook sembra che tu stia su un piedistallo d’oro.. un po saccentella, ecco. per non parlare dello suolo di leccapiedi. Magari sei solo stanca della gente, a volte logora si sa, nel caso mantieni solo il.blog almeno possiamo immaginarti simpatica ed alla mano.

    1. Ciao Sonia, avevo eliminato il tuo commento. Mi ero detta che non meritavi una risposta, visto che chi si sta mettendo su un piedistallo sei tu. Mi stai giudicando senza conoscermi, mi stai offendendo e, tra l’altro, mi indichi cosa fare. La cosa che fa più male, però, è che tu stia offendendo i miei lettori, definendoli leccapiedi. Porta pazienza ma io continuerò per la mia strada. Continuerò a seguire migliaia di persone, perderò il sonno nel farlo e, se del caso, mi arrabbierò pure… ma il mio gruppo è una grande famiglia e, come in tutte le grandi famiglie, ci si rispetta e si litiga, ci si vuole bene e ci si aiuta a vicenda, si ha, soprattutto, la comprensione verso chi svolge un ruolo tanto gravoso quanto gratuito e utile. Buona vita Sonia, ti auguro di non sentirti mai giudicata, come tu hai fatto con me.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.