Cipolline in agrodolce in vasocottura

Come resistere alle cipolline in agrodolce in vasocottura? Morbide e appetitose, un ottimo contorno da accompagnare a carni bianche o rosse, e cotte in soli sei minuti grazie alla tecnica della cottura in vaso al microonde. Perfette da riporre in frigo per molti giorni, grazie al sottovuoto, ed essere portate in tavola quando occorrono. Scolate, poi, dalla loro marinata, possono essere utilizzate per farcire torte salate e/o quiche, dando spazio alla propria fantasia.

  • Difficoltà:
    Molto Bassa
  • Preparazione:
    5 minuti
  • Cottura:
    6 minuti
  • Porzioni:
    1 un vasetto da 500 ml
  • Costo:
    Molto Basso

Ingredienti

  • 250 g Cipolline
  • un cucchiaino Olio extravergine d’oliva
  • un cucchiaio Aceto di vino bianco (o vino bianco)
  • un cucchiaino Zucchero di Cocco (scarso)
  • una foglia Alloro
  • qualche bacca Pepe nero
  • un pizzico Sale

Preparazione

  1. cipolline+agrodolce+vasocottura

    Pelate le cipolline, lavatele e asciugatele.

    Trasferitele in un vasetto da 500 ml e conditele con l’olio e l’aceto. Aggiungete lo zucchero, il sale, il pepe e la foglia di alloro. Mescolate bene le cipolline.

    Pulite bene il bordo del vasetto, chiudetelo agganciando.

    Programmate il microonde a 800 watt, per 6 minuti. Inserite il vasetto e avviate la cottura.

    Al termine estraete il vasetto dal microonde e lasciate riposare le cipolline in agrodolce per venti minuti. Tempo durante il quale si creerà il sottovuoto e si ultimerà la cottura. NON aprite il vasetto durante questa fase, potreste scottarvi.

    Dopo il tempo di riposo potete decidere se conservare in frigo le cipolline, fino a 15 giorni, o servirle subito.

    Per aprire agevolmente il vasetto basterà sganciare, mettere in microonde a 800 watt per 3 minuti e avviare. La spinta del vapore che si creerà all’interno del vasetto, aprirà dolcemente il tappo.

Dove puoi trovarmi…

Se ti piacciono le mie ricette vieni a trovarmi nella mia pagina ufficiale Facebook “NEL TEGAME SUL FUOCO“.

Se vuoi sapere di più sulla tecnica della vasocottura e confrontarti con i miei lettori puoi anche iscriverti nel gruppo dedicato “IL MONDO IN UN VASETTO“.

Precedente Lenticchie rosse alle spezie Successivo Composta di pere veloce in vasocottura

Lascia un commento

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.