Crea sito

Ciabattine di semola / lievitati naturali

Ecco un’altra ricetta realizzata con lievito madre, le ciabattine di semola. Le ciabatte sono un pane di origine venete, infatti nasce ad Adria da un maestro panetterie che la chiamò “savata”, appunto ciabatta, grazie alla sua forma piatta e allungata.  Era da molto tempo che volevo realizzarle (mia figlia le adora) ma avevo il timore che mai mi sarebbero venute come quelle del fornaio, oggi ho capito che mi sbagliavo davvero. In genere sono ipercritica nei confronti delle ricette che preparo ma devo complimentarmi per la riuscita delle ciabattine di semola. L’unico consiglio che mi sento di darvi per una buona riuscita è la pazienza, i tempi di lievitazione sono fondamentali, tanto nell’attesa potrete dedicarvi ad altro… calcolate 24 ore in tutto. Io mi sono organizzata così: a mezzogiorno ho rinfrescato il lievito, alle 16 ho predisposto il lievito con l’acqua ed il miele, alle 17 ho impastato, alle 20 ho lavorato l’impasto, alle 11 ho ri-lavorato l’impasto, l’indomani alle 8 ho ri-lavorato l’impasto, alle 12 ho formato le ciabattine alle 13,30 ho infornato.

ciabattine di semola

                            Ciabattine di semola

Ingredienti per 10 ciabattine di semola:

  • 600 grammi di farina di semola + per il supporto
  • 300 grammi di acqua
  • 100 grammi di lievito madre rinfrescato da 4 ore o 10 grammi di lievito di birra
  • un cucchiaino di miele
  • 2 cucchiai di olio
  • un cucchiaino di sale

Procedimento:

  1. Il giorno prima: sciogliete il lievito in 100 grammi di acqua ed il miele e lasciate riposare per un’ora.
  2. Mettete in una ciotola (va bene la planetaria o lavorate a mano) la farina di semola, il lievitino predisposto, la restante acqua (200 grammi) e l’olio lavorate bene bene il tutto fino ad ottenere un composto elastico, considerate che deve rimanere molto morbido, unite il sale e continuate a lavorare. Formate una palla, adagiatela in una ciotola capiente spolverata di farina, fate un taglio a croce, coprite con un canovaccio e fate lievitare per 3 ore in forno spento (senza luce accesa).
  3. Trascorse le 3 ore, prendete l’impasto delle ciabattine di semola trasferitelo su un piano infarinato e, senza lavorarlo troppo formate un rettangolo, fate due pieghe verso l’interno dal lato lungo e poi fate 2 pieghe dei lati corti (come in foto 1), riponete nuovamente nella ciotola, fate un taglio a croce, coprite e riponete a lievitare per altre 3 ore.
  4. Ripetete il punto 3 e poi fate lievitare per 9 ore (la notte) (foto 2).
  5. Trascorse le 9 ore (la notte), ripetete il punto 3 e fate lievitare per 4 ore.
  6. Infarinate il piano adagiate l’impasto delle ciabattine di semola, senza lavorare e con la punta dei polpastrelli formate un rettangolo, infarinate la parte superiore, tagliate con l’ausilio di un  tarocco o coltello in 10 pezzi l’impasto (come in foto 3) e trasferite i pezzi su una leccarda rivestita di carta forno, ben distanziati (5 pezzi a teglia)(come in foto 4) e fate lievitare per un’ora e mezza.
  7. Ora preriscaldate il forno a 240°, mettete un contenitore, all’interno del forno, pieno d’acqua (la formazione di vapore favorirà la morbidezza delle ciabattine di semola (ma è utile in molte cotture del pane) e infornate le ciabattine di semola. Trascorsi 10 minuti abbassate la temperatura a 180° e proseguite per circa 15. Quando le ciabattine di semola risulteranno croccanti da ambo i lati.
  8. Trasferite su gratella e fate intiepidire le ciabattine.

Piaciuta le ricetta delle ciabattine di semola? Per realizzare questa ricetta ho tratto spunto dalla collega “dolceesalatoconlucia“.

Come sempre mi trovate anche sulla Fanpage di Facebook

ciabattine di semola

2 Risposte a “Ciabattine di semola / lievitati naturali”

    1. Ciao Patrizia. Se utilizzi lievito madre rinfrescato da poco non devi usare farina. Il miele attiverà il lievito. Fammi sapere. Grazie a te!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.