Garganelli al sugo della domenica

I garganelli al sugo della domenica sono un primo piatto ricco e dal sapore pieno e deciso. Il ragù è preparato aggiungendo a due tagli di carne tipicamente magra, la pancetta piacentina e il lardo. Io, per l’occasione, ho scelto il lardo di Arlad proprio per il suo sapore sapido e deciso. Ho deciso di scostarmi dal mio sugo della domenica e preparare questo tipo di ragù in occasione del contest “Sugo, Amore e Fantasia” indetto da Cibò.So Good! Qui a Sassuolo, la città in cui sono nata e vivo, il ragù classico è quello alla bolognese, eventualmente arricchito con un bel nodino di salsiccia e con cui si è soliti condire le lasagne, i maccheroni e la buonissima gramigna. Tutte ricette che, se sbirciate in giro per il blog, potete trovare.

Alcuni mesi fa ho avuto l’onore di far parte della giuria della sesta edizione del “Palio del pettine” a Mirandola (Mo). E qui, nella bassa modenese sono soliti preparare il ragù della festa con tagli di carne differenti, tutti tagliati al coltello. Nella maggior parte delle ricette che ho avuto l’onore di assaggiare vi era l’aggiunta della pasta del salame di San Felice,  un prodotto eccellente della mia provincia, che ha all’interno un pochino di aglio e un pochino di Lambrusco. Una vera delizia che rende il tipico ragù delle valli mirandolesi unico ed inimitabile. Io ho voluto omaggiare tutti i volontari della manifestazione con la mia versione riveduta e corretta del ragù della domenica, certa di far cosa gradita e certa di non vincere in una possibile sfida tra frazioni. I partecipanti al palio del pettine sono inimitabili.

Qui potete leggere il mio racconto della piacevolissima giornata trascorsa in loro compagnia.

Garganelli al sugo della domenica
  • Difficoltà:Bassa
  • Preparazione:15 minuti
  • Cottura:2 ore
  • Porzioni:4 persone
  • Costo:Basso

Ingredienti

Per il sugo della domenica

  • 60 g Vitello (macinato)
  • 60 g Manzo (macinato)
  • 50 g Pancetta (tesa)
  • 20 g Lardo (di Colonnata o Arnad)
  • 1/2 Cipolla dorata
  • 1/2 carota
  • 1 Costa di sedano piccola
  • 30 g Burro
  • 50 ml Latte
  • 1 bicchiere Vino rosso
  • 1 bicchiere Brodo di carne
  • 2 cucchiai Concentrato di pomodoro
  • 2 cucchiai Olio extravergine d’oliva
  • q.b. sale e pepe

  • 320 g Garganelli all’uovo
  • q.b. Parmigiano reggiano (grattugiato)

Preparazione

  1. Tritate finemente la pancetta e il lardo, scegliete voi se utilizzare quello di Colonnata o di Arnad, sono due prodotti eccellenti con un sapore diverso, utilizzate quello con il sapore che vi piace di più.

    Aggiungete la pancetta e il lardo in una ciotola insieme ai due macinati di carne.

  2. Sbucciate la cipolla e la carota e pulite il sedano. Tritate a dadini piccolissimi le tre verdure.

  3. Mettete in una casseruola capiente il burro e l’olio. Versate il battuto di verdure e lasciatelo insaporire alcuni minuti a fiamma vivace.

    Aggiungete la carne e mescolate rosolando per bene. Aggiungete il vino rosso e lasciatelo sfumare.

  4. Sciogliete il concentrato di pomodoro nel brodo di carne caldo e versatelo nella casseruola. Regolate di sale, non prima di aver assaggiato il sugo e lasciate cuocere a fiamma dolce per un’ora circa. Io ad esempio, nella maggior parte delle volte che preparo questo sugo, non salo l’acqua della pasta e non salo il sugo.

  5. Versate il latte e proseguite la cottura per un’altra ora, mescolando di tanto in tanto e lasciando il coperchio socchiuso. Il sugo dovrà essere ben legato e morbido.

  6. Lessate i garganelli in abbondante acqua, una volta cotti al dente versateli in una terrina e conditeli con il sugo.

    Servite in tavola caldissimi accompagnati da Parmigiano Reggiano grattugiato a parte, in questo modo ogni commensale potrà aggiungerlo nel piatto a piacere.

  7. Con questa ricetta ho partecipato al Contest “Sugo, Amore e Fantasia” indetto da Cibò.So Good!

  8. Garganelli al sugo della domenica

La sfida finale

  1. Gli sfidanti: Luca Roncadin assieme a Francesca Di Leo formano una coppia vincente in cucina… Il loro blog è Soul Food – Cibo per Rinascere e per Cibò So Good hanno ideato la ricetta “Pici toscani fatti a mano con crema di cavolo romano, pecorino sardo e olio Tergeste, granella di noci e bacche di pepe rosa.”

    Dall’altro lato dei fornelli, Monica Campagnoli del blog Tortellini & CO ha ideato “Via Emilia”, un sugo di asparagi, fiammiferi di Parma al balsamico tradizionale Dop, scalogno, briciole croccanti di Parmigiano Reggiano e profumo di limone.

    Come andrà a finire? Chi sarà il vincitore?

    La vincitrice è stata Monica che ha conquistato la giuria domenica 24 marzo 2019.

Seguimi anche sui social

la mia pagina Facebook     il mio profilo Instagram       la mia pagina Pinterest

Precedente Pancake salati con formaggio e kiwi Successivo Crostata salata con carote caramellate e salsa verde di foglie di carote

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.