Crea sito

Capesante gratinate – ricetta antipasto

Le capesante gratinate sono uno degli antipasti che ho preparato durante le feste di Natale; molto semplici ed anche veloci da fare; le capesante gratinate richiedono l’utilizzo di pochi semplici ingredienti che le rendono molto saporite. Le capesante, dette anche conchiglie di san Giacomo sono dei molluschi pregiati e gustosi…

Capesante gratinate

capesante gratinate

Capesante gratinate

Ingredienti per 4 capesante gratinate:

  • 50 grammi pane grattugiato
  • sale fino q.b.
  • prezzemolo tritato
  • pepe q.b.
  • 1 spicchio d’aglio sminuzzato
  • 1 cucchiaio di succo di limone
  • 2 cucchiai di olio d’oliva, + q.b. a piacere
  • 1 – 2 cucchiaini di vino bianco

Procedimento:

Sciacquare bene le capesante sotto l’acqua corrente (io le compro già aperte, quindi con una sola valva).

In una ciotola, mettere tutti gli ingredienti solidi (pane grattugiato, sale fino, pepe, aglio e prezzemolo tritati), con l’aiuto di un cucchiaio, mescolare bene.

Unire il succo di limone, il vino bianco e l’olio di oliva e amalgamare bene fino ad ottenere un composto omogeneo, né troppo liquido né granuloso, ma abbastanza cremoso da poterlo utilizzare senza difficoltà nel riempimento delle capesante. Se è troppo secco/asciutto, aggiungere ancora un po’ di liquido (a piacere tra succo di limone, olio d’oliva, vino, o anche acqua); se invece, risulta troppo liquido, aggiungere del pane grattugiato. Il consiglio è di unirne poco alla volta fino a raggiungere la giusta consistenza.

Dopo aver preparato il composto, riempire le capesante fino a ricoprire completamente i molluschi e disporle su una teglia da forno.

capesante gratinate

Cottura: Forno ventilato a 200°C per circa 15 minuti o fino alla completa doratura.

Poiché ogni forno può variare in base alle proprie caratteristiche; il consiglio è di impostare un tempo di cottura minore, ed aggiungere altri minuti in seguito, solo se necessario per raggiungere il livello di doratura desiderato, anche se 15 minuti dovrebbero essere sufficienti 😉

Servire le capesante gratinate calde!

Consiglio: Non buttare via le valve delle capesante dopo averle mangiate, ma lavarle bene e conservarle per poterle riutilizzare per servire altri tipi di antipasti di mare, mousse, aspic…

Grazie per essere passati; se vi va, potete seguirci anche su facebook, cliccando qui e su pinterest, cliccando qui

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.