Gnocchi di patate senza uova, ricetta facile

Gli gnocchi di patate sono un piatto tipico della cucina italiana, irresistibili, morbidi, adatti a molti condimenti sia in bianco che con il sugo. Io li adoro, da bambina era il mio piatto preferito (e lo è ancora :D), questa è la ricetta con cui ci ha sempre deliziato mia madre senza uova solo patate e farina.

Sono molto semplici da fare e non portano via molto tempo per la preparazione. La cottura richiede solo qualche minuto, il tempo che vengono a galla e sono pronti da condire.

Molti li comprano già pronti ma vi assicuro che fatti in casa hanno un altro sapore, sanno di buono e di amore di mamma 😀

La quantità di farina può aumentare se si utilizzano patate novelle. L’ideale è utilizzare patate farinose a pasta bianca apposite per gli gnocchi più dure e ricche di amido.

 

GNOCCHI DI PATATE senza uova

gnocchi di patate senza uova

Ingredienti:

500 gr di patate

300 gr di farina

1 pizzico di sale

Preparazione degli gnocchi:

Lessiamo per prima cosa le patate. Le patate si possono o lessare per una quindicina di minuti da quando bolle (fare la prova forchetta e vedere se si infilza con facilità altrimenti prolungare la cottura fino a che saranno cotte) oppure in microonde per solo 7 minuti, basta sbucciarle, metterle tagliate a pezzi in una ciotola unire 1/2 tazzina di acqua, sigillare il tutto con della pellicola per alimenti, fare dei piccoli fori sulla superficie con l’aiuto di una forchetta o coltello, per far uscire il vapore e cuocere a 750w per 7 minuti.

Una volta cotte passarle nello schiacciapatate e unire un pò di sale.

DSCN0464

In una ciotola mettere la farina ed al centro le patate schiacciate. Unire gli ingredienti e continuare ad impastare su una spianatoia fino ad ottenere un panetto compatto morbido ed elastico.

CON IL BIMBY: Nel boccale inserire le patate lessate ed il sale 10 sec a vel 4. Aggiungere la farina 20 sec a vel 6.

Con l’aiuto di un mattarello stendere l’impasto dello spessore di un paio di centimetri e tagliare diverse strisce che arrotoloremo ognuno a formare dei salsicciotti.

Ora tagliare con un coltello il salsicciotto a tocchetti della grandezza che desideriamo. Si possono lasciare così oppure

DSCN0467

ogni tocchetto va tirato con un dito sulla spianatoia infarinata per incavarlo.

DSCN0469Disporli su un vassoio infarinato facendo attenzione a che non si tocchino fra loro, altrimenti si attaccano. Lasciarli riposare per una ventina di minuti all’aria prima di cuocerli.

Far cuocere gli gnocchi in acqua abbondante salata ed appena vengono a galla scolarli.

Si possono condire in tanti modi ma io preferisco un sughetto semplice per accompagnarli:

Preparo un sughetto leggero con un giro d’olio, una scatola di pelati o passata di pomodoro, uno spicchio d’aglio (o della cipolla rossa tritata), del basilico fresco, sale e pepe. Cuocio per circa una decina di minuti. Condisco gli gnocchi con il sugo e grattuggio abbondante ricotta dura salata, foglioline di basilico per decorare e voilà il piatto è servito 😀 , una goduria per il palato.

Divertitevi anche con i bambini a realizzare gli gnocchi è molto coinvolgente e loro amano mettere le mani nella farina 😀

gnocchi di patate

IDEE PER CONDIRE GLI GNOCCHI DI PATATE:

  • unire a 250 gr di gorgonzola, 4 cucchiai di panna da cucina, rosmarino e zafferano , far sciogliere e condire con la salsa, una spolverata di pepe e del parmigiano.
  • ragù con il macinato
  • con il pesto
  • zucchine e pancetta rosolate con un pò di cipolla e cotte in poco brodo vegetale
  • cozze e vongole
  • asparagi, speck e zafferano
  • gorgonzola, noci, panna e burro
  • con funghi
  • salsa ai quattro formaggi

La conservazione degli gnocchi di patate
Gli gnocchi andrebbero preparati, fatti riposare una ventina di minuti e poi cotti. Potete arrivare a conservarli anche un’oretta, a temperatura ambiente, magari coperti per evitare che si secchino eccessivamente. Attenzione però a mettere uno strofinaccio a contatto, potrebbe attaccare.

Congelare gli gnocchi di patate
Se li dovete conservare di più la procedura migliore è quella di congelarli. Mettete i vassoi nel freezer per un’oretta, fintanto che gli gnocchi non sono diventati duri come sassolini. A quel punto li potete chiudere nei sacchetti freezer, dove annoterete le porzioni e la data di congelamento. Si conservano 6 mesi. Al momento di cuocerli procedere come indicato con il prodotto fresco.

Gnocchi al forno
E se avanzano già cotti? Si possono mettere in una pirofila, cospargere con formaggio grattugiato e coprire bene. Si conservano in frigo uno o due giorni, dipende dal condimento. Prima di gustarli passarli al forno per scaldarli e far gratinare la superficie. Ottimi!
Così preparati li potete anche congelare, pronti per essere infornati all’occorrenza.

Precedente Frittelle con fiori di zucca, ricetta con e senza Bimby Successivo Peperoncini sott'olio, ricetta facile

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.