Crea sito

Torciglioni con wurstel rosticceria siciliana

Torciglioni con wurstel  rosticceria siciliana.

Non gridate allo scandalo leggendo Wurstel,  certamente non sono la cosa più salutare al mondo e naturalmente evito il più possibile di comprarli, ma è anche vero che ai nostri figli piacciono tanto e che un’eccezione alla regola si può fare di tanto in tanto.

I torciglioni al wurstel  non sono altro che dei soffici panini al latte che avvolgono il wurstel in una spirale, fanno parte della tavola calda catanese da qualche anno e devo dire che proprio perché non li amo molto, naturalmente i miei figli  li adorano :-(!  Devo comunque dire che in occasioni particolari come feste, compleanni, aperitivi e dopocena sono sempre un’idea pratica, veloce e sfiziosa da presentare, quindi ve li consiglio vivamente. Se poi i wurstel proprio non vi vanno giù, potete praparare i torciglioni con delle strisce di prosciutto, chiedete al salumiere una bella fetta spessa almeno 1,5 cm, tagliatela a strisce larghe 1cm avvolgetele con la pasta, il risultato sarà ottimo!

  • Preparazione: 2 Ore
  • Cottura: 10 Minuti
  • Difficoltà: Bassa
  • Porzioni: 15 pezzi
  • Costo: Economico

Ingredienti

  • 500 g Farina tipo 0
  • 330 ml Latte
  • 50 g Strutto
  • 25 g Zucchero
  • 14 g Sale
  • 1/2 bustina Lievito di birra secco (12 g fresco)
  • 15 Wurstel (piccoli)

Preparazione

  1. Per impastare la base di pasta rosticceria di questo preparato ho utilizzato un robot da cucina, ho inserito prima tutti gli ingredienti liquidi, poi lo strutto, lo zucchero, il sale, la farina e in fine il lievito secco. Ho avviato la funzione impasto e ho fatto eseguire due cicli, la macchina ha lavorato l’impasto per 3 minuti e mi ha consegnato una massa liscia e incordata. Ho lasciato l’impasto a riposo nel boccale per 45 minuti a lievitare. Se non doveste avere il robot potrete impastare con la planetaria, con la macchina del pane e soprattutto a mano (in questo caso il procedimento da seguire lo trovate a questo link). Trascorsi i 45 minuti ho prelevato l’impasto dal robot, l’ho pirlato e diviso in pezzi da 50g, ho ripirlato ogni pezzo e da ognuno di loro ho modellato dei filoncini che ho avvolto attorno ai wurstel.

  2. Ho posizionato i torciglioni sulla teglia e riposto in forno, al caldo con lucina accesa fino al raddoppio. Una buana lievitazione è necessaria per avere dei prodotti leggeri, fragranti e soffici. A lievitazione avvenuta ho spennellato con il latte, cosparso di semi e poi infornato in forno preriscaldato a 180°per circa 10 minuti o fino a doratura completata.

  3. Torciglioni con wurstel rosticceria siciliana

    Spero la ricetta vi sia piaciuta e ho il piacere di invitarvi sulla mia pagina facebook , dove troverete molte idee stuzzicanti e  lasciando il vostro like resterete aggiornati su tante e nuove e golosità !

    Mi troverete anche su pinterest , su instagram , su twittere su google+.

    Realizzate le ricette del blog e inviatemi le vostro foto, sarò orgogliosa di condividerle sulle mie pagine social!

    Se questa ricetta ti è piaciuta guarda pure la mia raccolta:

    Rosticceria siciliana piccola raccolta di ricette.

     

Note

5,0 / 5
Grazie per aver votato!

Pubblicato da ilcaldosaporedelsud

Salve, mi chiamo Fernanda, sono siciliana di Catania e sono nata nel 1980. Ho uno splendida brigata composta da mio marito e tre meravigliosi figli. Quando mi annoio o sono triste non perdo tempo, faccio le svolte alle maniche e poi di corsa in cucina a preparare qualcosa di buono e sfizioso. Nel mio blog troverete un ampia varietà di ricette, dalle più semplici alle più elaborate, dalle più golose a quelle più giornaliere per approntare un pasto in maniera semplice, pratica e gustosa, ma troverete anche ricette light per quando occorre rimettersi in forma... Insomma, un diario di cucina adatto ad ogni esigenza, che aspettate allora? Andiamo in cucina e prepariamo insieme qualcosa di buono!!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.