Crea sito

Cartocciate prosciutto e mozzarella

Cartocciate prosciutto e mozzarella rosticceria siciliana.
E’ inutile negarlo, noi siciliani siamo cresciuti a latte e “tavola calda”, così si chiama la nostra rosticceria.
Quando eravamo bambini la tavola calda era il must delle feste in famiglia, dei compleanni e di ogni riunione e noi piccoli non disdegnavamo di portare a scuola per la merenda una pizzetta o una cortacciata. Oggi che la nostra rosticceria e conosciuta e rinomata in tutta la penisola le ricette e le interpretazioni della cortocciata sono innumerevoli, negli ultimi anni poi si è visto un proliferare di varianti nella farcitura che l’hanno un po’ snaturata, ma io oggi vi presento la ricetta base, la classica,  quella al prosciutto e mozzarella, che non stanca mai nessuno e lascia tutti soddisfatti. Provatela quindi e gustatevi un classico della nostra cucina, vedrete: le amerete!!

  • DifficoltàBassa
  • CostoBasso
  • Tempo di preparazione3 Ore
  • Tempo di cottura15 Minuti
  • Porzioni20 Pezzi
  • CucinaItaliana

Ingredienti

Per la base

  • 1 kgFarina 0 (o metà 0 e metà semola rimacinata)
  • 680 mlAcqua (o latte per averle più soffici)
  • 100 gStrutto
  • 50 gZucchero
  • 25 gSale
  • Mezza bustina di Lievito di birra secco o mezzo panetto di fresco

Per il ripieno

  • 800 gPolpa di pomodoro (a pezzi)
  • 400 gMozzarella o formaggio a pasta morbida
  • 400 gProsciutto (Buona qualità, non da cucina comunque)
  • q.b.Olio
  • q.b.Sale

Finitura

  • 1Uovo
  • 40 gLatte

Preparazione

Impasto

  1. Ho preparato il mio impasto utilizzando la macchina del pane con la funzione solo impasto, ma potete impastare a mano seguendo il procedimento a questo link:Rosticceria siciliana impasto base.

    Ho inserito nella macchina del pane il latte, lo zucchero , il sale, lo strutto e infine la farina, ho fatto una fontanella unito il lievito e avviato la funzione ” solo impasto”.

    (Se avete fretta usate una bustina di lievito di birra secco o un panetto da 24g di fresco).

    A pasta formata, ho rivoltato la pasta sulla spianatoia, ho fatto una palla, l’ho inserita in una ciotola, ho messo tutto in forno con luce accesa fino il raddoppio, sono servite circa due ore.

    Mentre la pasta lievitava ho preparato il sugo per il ripieno, ho versato la polpa di pomodoro in una padella, condito con sale (e un pizzico di zucchero) e lasciato cuocere a fuoco medio per circa mezz’ora, a cottura ultimata ho aggiunto un bel giro d’olio EVO.

    A pasta lievitata ho diviso l’impasto in pezzi, ho formato delle palline da 100 gr e le ho riposte dieci minuti in forno con luce accesa

  2. Col mattarelo ho steso la pasta formando un disco di 15-18cm di diametro, ho aggiunto un po’ di salsa si pomodoro, mezza fetta di prosciutto ed un po’ di formaggio.

    Ho chiuso tutto a mezza luna, sigillando i bordi.

    Ho  acceso il forno e portato a temperatura, intanto i pezzi già formati riprendevano la lievitazione, ho spennellato con latte mischiato ad uovo e infornato a 180° ventilato per circa 15 minuti o fino a doratura completa.

    Ho sfornato, lasciato intiepidire qualche minuto e portate in tavola ancora calde.

  3. Se qualche volta, magari per rendere felici i vostri piccoli, deciderete di realizzare le cartocciate ai wurstel, dovrete sostituire questi al prosciutto e chiudere come in foto.

  4. Grazie del tempo che mi avete dedicato, spero che la ricetta vi sia piaciuta e vi invito a visitare la mia pagina facebook , dove troverete molte idee stuzzicanti e se lascerete il vostro like resterete aggiornati su tante nuove e golose preparazioni!

    Seguitemi anche:

    su pinterest ,

    su instagram

    e su twitter,  e troverete anche li le mie ricette!

    Da qui, potrai tornare alla HOME e scoprire le nuove ricette!

    Se questa ricetta ti è piaciuta, guarda pure:

    -Pizzette con pasta da rosticceria siciliana;

    Cartocciate prosciutto e mozzarella rosticceria siciliana;

    Siciliane calzoni fritti della rosticceria catanese;

    Torciglioni con wurstel rosticceria siciliana;

    Bombette prosciutto e mozzarella rosticceria siciliana;

    Bolognese tavola calda catanese;

Note

Se vi avanza rosticceria, potete congelarla quando è a temperatura ambiente, scongelarla al bisogno e scaldarla in forno a 100°C prima di portarle in tavola.

Per avere un impasto molto soffice io ho utilizzato come liquidi il latte e davvero ve lo consiglio, fondamentale allo stesso modo, al fine di avere una pasta soffice e fragrante è la buona lievitazione, quindi non abbiate fretta.

5,0 / 5
Grazie per aver votato!

Pubblicato da ilcaldosaporedelsud

Salve, mi chiamo Fernanda, sono siciliana di Catania e sono nata nel 1980. Ho uno splendida brigata composta da mio marito e tre meravigliosi figli. Quando mi annoio o sono triste non perdo tempo, faccio le svolte alle maniche e poi di corsa in cucina a preparare qualcosa di buono e sfizioso. Nel mio blog troverete un ampia varietà di ricette, dalle più semplici alle più elaborate, dalle più golose a quelle più giornaliere per approntare un pasto in maniera semplice, pratica e gustosa, ma troverete anche ricette light per quando occorre rimettersi in forma... Insomma, un diario di cucina adatto ad ogni esigenza, che aspettate allora? Andiamo in cucina e prepariamo insieme qualcosa di buono!!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.