Siciliane calzoni fritti della rosticceria catanese

Siciliane calzoni fritti della rosticceria catanese. Fanno parte della rosticceria catanese e da noi vengono chiamate “siciliane”, si tratta di morbidissima pasta brioches farcita e fritta e sono davvero una pura bontà. Le “siciliane” hanno origine a Catania intorno agli anni venti prodotte per la prima volta in una pasticceria rinomata dell’epoca e la versione originale prevedeva nel ripieno solo tuma, acciughe, cipolla fresca e olive, inoltre venivano rigorosamente fritte nello strutto, oggi invece, questa versione si trova davvero raramente, essendo stata sostituita dalla versione più semplice di un ripieno a base di formaggio a pasta morbida e prosciutto, alle volte con l’aggiunto di pomodoro, tanto da diventare delle vere e proprie pizzette fritte, ma nell’olio di semi.


Se siete curiosi di conoscere queste bontà, seguitemi in cucina, le prepareremo insieme, ma prima date un’occhiata alla ricetta delle Bombette siciliane al pistacchio e delle Siciliane fritte con tuma e acciughe.

vi ricordo che se volete restare aggiornati su tutte le mie ricette, potete seguire mia pagina Facebook (qui) e il mio profilo Instagram (qui).
Siciliane calzoni fritti della rosticceria catanese
  • DifficoltàMolto facile
  • CostoMolto economico
  • Tempo di preparazione3 Ore
  • Tempo di cottura7 Minuti
  • Porzioni20 Calzoni (Potrete tranquillamente dimezzare le dosi)
  • CucinaItaliana

Ingredienti

  • 1 kgImpasto per rosticceria (sotto troverete il link)

Farcitura secondo la ricetta originale

  • 500 gtoma (siciliana o formaggio a pasta morbida)
  • 40Filetti di acciuga
  • 20Olive nere (siciliane)
  • q.b.Sale
  • q.b.Pepe nero
  • q.b.Cipollotto fresco

Farcitura che trovate nei bar

  • 500 gFormaggio a pasta fresca (poco salato, ma no mozzarella)
  • 350 gProsciutto cotto (buona qualità)
  • q.b.Olive nere siciliane (facoltative)
  • q.b.Salsa di pomodoro (facoltativa)

Siciliane calzoni fritti della rosticceria catanese: preparazione

  1. Per prima cosa dovrete preparare l’impasto classico per la rosticceria, ecco il link:Rosticceria siciliana impasto base. Potrete seguire la ricetta e preparare tutto l’impasto, magari per sbizzarrirvi in altre preparazioni come pizzette ,  cartocciate , torciglioni con wurstel, oppure dimezzare la dose di tutto e fare solo qualche siciliana. Nel caso decideste di dimezzare tutto, dimezzate anche gli ingredienti della farcitura.  

  2. Dopo aver impastato e lasciato lievitare l’impasto, dividetelo in pezzi da 100g e formate delle palline.  

  3. Stendete le palline col mattarello, fatele spesse circa 7mm, riempitele con la farcitura che avete scelto, chiudetele a mezza luna e sigillatele, ripiegando i bordi verso l’interno. Lasciate riposare al caldo dieci minuti, in forno con luce accesa, poi scaldate l’olio e cominciate a friggere. L’olio dovrà essere caldo, ma non fumante, perché dovrete cuocere le siciliane lentamente, altrimenti resterebbero crude dentro, l’ideale sarebbe avere un termometro da cucina e mantenersi intorno ai 180°C, in alternativa governate la fiamma alzandola ed abbasandola fino a cuocere bene ogni pezzo, ci vorranno circa 7 minuti per ognuna. Per evitate che in cottura le siciliane si gonfino troppo, fate qualche buchino con uno stuzzicadenti da entrambi i lati.    

  4. Una volta cotte, poggiatele su della carta assorbente, lasciate riposare dieci minuti, quindi servite ancora cale e filanti.

Note

Se vuoi restare aggiornato sulle mie ricette, seguimi anche su:

pinterest;  twitteryou tube e tiktok.

4,4 / 5
Grazie per aver votato!

Pubblicato da ilcaldosaporedelsud

Salve, mi chiamo Fernanda, sono siciliana di Catania e sono nata nel 1980. Ho uno splendida brigata composta da mio marito e tre meravigliosi figli. Quando mi annoio o sono triste non perdo tempo, faccio le svolte alle maniche e poi di corsa in cucina a preparare qualcosa di buono e sfizioso. Nel mio blog troverete un ampia varietà di ricette, dalle più semplici alle più elaborate, dalle più golose a quelle più giornaliere per approntare un pasto in maniera semplice, pratica e gustosa, ma troverete anche ricette light per quando occorre rimettersi in forma... Insomma, un diario di cucina adatto ad ogni esigenza, che aspettate allora? Andiamo in cucina e prepariamo insieme qualcosa di buono!!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.