Crea sito

Panini al latte con olio d’oliva e semola rimacinata

Panini al latte con olio d’oliva e semola rimacinata…
Era da tempo che non facevo del pane fatto in casa, ma qualche giorno fa Ale mi ha richiesto dei panini al latte e anche se io non avevo tempo di mettere le mani in pasta, non volevo comunque deluderlo. Ho pensato allora di avvalermi del mio robot da cucina, avrei risparmiato tempo, sporcando pochissimo!!
Così in maniera pratica ho lasciato che l’elettrodomestico impastasse ed ho riposto a lievitare, alla fine ho solo formato i panini e dopo una seconda lievitazione li ho messi dritti in forno e li ho cucinati, ma volete sapere la cosa divertente?
Erano così carini e golosi che ho voluto fotografarli per condividere con voi la ricetta e il mio piccolo ha dovuto aspettare prima di poterli assaggiare!
Volete prepararli anche voi con me?
Ecco la ricetta!

Panini al latte con olio d'oliva e semola rimacinata
  • DifficoltàMolto facile
  • CostoMolto economico
  • Tempo di preparazione10 Minuti
  • Tempo di riposo2 Ore
  • Tempo di cottura15 Minuti
  • Porzioni10 panini
  • Metodo di cotturaForno
  • CucinaItaliana

Ingredienti

  • 500 gfarina (di semola rimacinata )
  • 320 glatte (320)
  • 50 golio extravergine d’oliva
  • 35 gzucchero
  • 12 gsale
  • Mezza bustinalievito di birra secco (o mezzo panetto)
  • q.b.semi di papavero (o a piacere)
  • q.b.latte (per la finitura)

Panini al latte con olio d’oliva e semola rimacinata: preparazione…

  1. Panini al latte con olio d'oliva e semola rimacinata

    Dovreste realizzare questo pane con la tipologia di farina prevista nella ricetta, ma qualora non la trovaste, ripiegate su una farina per pizze, avrete un risultato meno rustico, ma saranno comunque deliziosi.

    Per realizzare la ricetta ho utilizzato il mio robot da cucina avviando la funzione impasto che dura tre minuti, potrete comunque impastare anche con la planetaria o la macchina del pane, l’unica cosa davvero importante è ottenere un impasto omogeneo ed elastico.

    Credo che possiate impastare anche a mano, ma dato che non ho provato, se vorrete cimentarvi voi, provate diminuendo le quantità di latte.

    Raccogliete tutti gli ingredienti nel boccale e ottenuta una massa omogenea, riponetela al caldo a lievitare fino al raddoppio.

  2. Panini al latte con olio d'oliva e semola rimacinata

    A massa raddoppiata, rivoltatela sul piano di lavoro infarinato, lavoratela per formare una palla e dividetela in pezzetti da 80-100g, non di più.

    Da ogni pezzetto formate delle palline, basterà portare i lembi verso il centro dell’impasto, girarlo e rotearlo un po’ tra le mani.

  3. Panini al latte con olio d'oliva e semola rimacinata

    Lasciate lievitare ancora le palline per 45 minuti o comunque fino al raddoppio, quindi accendete il forno e portatelo a 180°C in modalità statica.

    Spennellate i panini con il latte, incidetene la superficie a croce, spolverizzate con semi a piacere e infornate.

    Cuocete sempre in modalità statica per 15-20 minuti, o fino a che non risulteranno ben dorati.

  4. Panini al latte con olio d'oliva e semola rimacinata

    Sfornate, lasciate intiepidire e servite.

    Conservate quelli avanzati dentro un busta in carta o in cotone e consumate preferibilmente in giornata, come si fa con il pane fresco.

    In alternativa potrete congelarli da freddi e scongelarli al bisogno, scaldandoli qualche secondo.

  5. Panini al latte con olio d'oliva e semola rimacinata
  6. Se sei interessato a scoprire lo strumento che ho utilizzato, ecco il link: Robot da cucina;

Se vuoi restare aggiornato sulle mie ricette, seguimi su:

facebook pinterestinstagramtwitter.

Da qui, potrai tornare alla HOME e scoprire le nuove ricette!

“ In questa ricetta vi è presenza di alcuni link di affiliazione, su cui si ottiene una piccola quota dei ricavi, senza variazioni dei prezzi. Si tratta comunque di semplici suggerimenti d’acquisto , senza alcun vincolo”.

5,0 / 5
Grazie per aver votato!

Pubblicato da ilcaldosaporedelsud

Salve, mi chiamo Fernanda, sono siciliana di Catania e sono nata nel 1980. Ho uno splendida brigata composta da mio marito e tre meravigliosi figli. Quando mi annoio o sono triste non perdo tempo, faccio le svolte alle maniche e poi di corsa in cucina a preparare qualcosa di buono e sfizioso. Nel mio blog troverete un ampia varietà di ricette, dalle più semplici alle più elaborate, dalle più golose a quelle più giornaliere per approntare un pasto in maniera semplice, pratica e gustosa, ma troverete anche ricette light per quando occorre rimettersi in forma... Insomma, un diario di cucina adatto ad ogni esigenza, che aspettate allora? Andiamo in cucina e prepariamo insieme qualcosa di buono!!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.