Crea sito

Impasto pizza con grani antichi siciliani e farina di timilia

impasto pizza con grani antichi siciliani a lunga lievitazione con poco lievito…
Avete mai provato la pizza integrale realizzata con i grani antichi siciliani? Io sì e l’ho amata talmente tanto che ho sentito il bisogno di riproporla anche a casa molto speso.
I grani antichi siciliano sono parecchi, ma la parola “antico”è usato impropriamente; le varietà cosiddette antiche, infatti, sono semplicemente grani che erano diffusi in un tempo (non sempre remoto) e che oggi non lo sono più, perché poco adatti a una coltivazione intensiva e con basse rese per  ettaro, rispetto alle coltivazioni di frumento odierne.
Tra le varietà di grani antichi che stanno tornando di moda, la più conosciuta e degna di nota è la timilia, con cui si realizzano impasti speciali ricchi di gusto e profumi.
In questa ricetta vi parlerò di come realizzare un impasto di grani antichi con prevalenza di timilia, a lunga lievitazione e con pochissimo lievito, ma qualunque farina o mix di farine integrali andrà bene, unica attenzione che dovete porre e quella di scegliere una buona farina macinata a pietra e non una farina bianca addizionata con crusca.
Adesso andiamo in cucina, vi racconto come fare!

Impasto pizza con grani antichi siciliani
  • DifficoltàMolto facile
  • CostoMolto economico
  • Tempo di preparazione2 Ore 40 Minuti
  • Tempo di riposo1 Giorno
  • Porzioni5
  • Metodo di cotturaSenza cottura
  • CucinaItaliana
670,85 Kcal
calorie per porzione
Info Chiudi
  • Energia 670,85 (Kcal)
  • Carboidrati 150,65 (g) di cui Zuccheri 3,65 (g)
  • Proteine 19,33 (g)
  • Grassi 3,91 (g) di cui saturi 0,86 (g)di cui insaturi 2,91 (g)
  • Fibre 26,25 (g)
  • Sodio 1.872,67 (mg)

Valori indicativi per una porzione di 350 g elaborati in modo automatizzato a partire dalle informazioni nutrizionali disponibili sui database CREA* e FoodData Central**. Non è un consiglio alimentare e/o nutrizionale.

* CREA Centro di ricerca Alimenti e Nutrizione: https://www.crea.gov.it/alimenti-e-nutrizione https://www.alimentinutrizione.it ** U.S. Department of Agriculture, Agricultural Research Service. FoodData Central, 2019. https://fdc.nal.usda.gov

Ingredienti

  • 1 kgfarina (di grani antichi integrale, macinata a pietra)
  • 750 gacqua
  • 1 glievito di birra secco (o 3 di fresco)
  • 24 gsale
  • 1 cucchiainomiele

Strumenti

  • Ciotola

Impasto pizza con grani antichi siciliani e farina di timilia: preparazione…

  1. Impasto pizza con grani antichi siciliani

    Per realizzare il pane potrete usare 1g di lievito di birra secco o 3 di fresco.

    In un contenitore versate 150g di farina, 200g d’acqua e il lievito.

    Mescolate fino ad ottenere un composto omogeneo e riponete al caldo a lievitare fino al raddoppio.

    Occorreranno circa 45 minuti, ma il tempo è variabile.

  2. Impasto pizza con grani antichi siciliani

    Mentre lievita, versate in un contenitore capiente il resto della farina e 350g d’acqua.

    Mescolate grossolanamente e mettete a riposo per tutto il tempo che il preimpasto impiegherà a lievitare.

    Appena pronto, versatelo sulla farina, aggiunte l’acqua rimasta, sale e miele e lavorate, lasciate riposare dieci minuti.

  3. Riprendete l’impasto e lavoratelo ancora in ciotola, portando i lembi verso il centro.

    Realizzate questo passaggio per due volte a distanza di 20 minuti.

  4. Impasto pizza con grani antichi siciliani

    Trascorsi gli ultimi 20 minuti, infarinate per bene il piano di lavoro, allargate l’impasto con le mani e formate un rettangolo, eseguite delle pieghe a portafoglio come in foto e riponete in una ciotola con coperchio, molto capiente.

  5. Inserite in frigo e lasciate lievitare per almeno 12 ore.

    Se avete realizzato l’impasto la sera, al mattino dovreste trovarlo raddoppiato, se così non fosse tiratelo fuori e lasciate che lieviti.

    Se invece fosse già raddoppiato, lasciatelo dentro al frigo e tiratelo fuori due ore prima di cominciare a preparare le pizze (o le focacce).

    Al momento in cui sarete pronti, rivoltatelo sulla spianatoia, porzionatelo in panetti e lasciate che lieviti nuovamente.

    Se desiderate realizzare delle pizze tonde su refrattaria, fate panetti da 250-300g, per pizze in teglia da 30×40, fate panetti da 850g circa.

    Per realizzare la pizza in teglia, una volta stesa, occorrerà che la pasta lieviti ancora per dieci minuti. Poi potrete condirla a piacere e infornare.

    Se volete evitare che ingredienti delicati come formaggio, prosciutto e simili si brucino, date una prima cottura alla massima temperatura per 7-10 minuti, sfornate, unite prosciutto e formaggio, informate qualche altro minuto e attendete che il secondo si sciolga.

    Sfornate, tagliate a fette e servite.

  6. Se vuoi restare aggiornato sulle mie ricette, seguimi su:

    facebook pinterestinstagramtwitter.

Da qui, potrai tornare alla HOME e scoprire le nuove ricette!

5,0 / 5
Grazie per aver votato!

Pubblicato da ilcaldosaporedelsud

Salve, mi chiamo Fernanda, sono siciliana di Catania e sono nata nel 1980. Ho uno splendida brigata composta da mio marito e tre meravigliosi figli. Quando mi annoio o sono triste non perdo tempo, faccio le svolte alle maniche e poi di corsa in cucina a preparare qualcosa di buono e sfizioso. Nel mio blog troverete un ampia varietà di ricette, dalle più semplici alle più elaborate, dalle più golose a quelle più giornaliere per approntare un pasto in maniera semplice, pratica e gustosa, ma troverete anche ricette light per quando occorre rimettersi in forma... Insomma, un diario di cucina adatto ad ogni esigenza, che aspettate allora? Andiamo in cucina e prepariamo insieme qualcosa di buono!!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.