Come fare le bugie gonfie e friabili

Bugie, chiacchiere, cenci, galani, frappe…questo dolce tipico di carnevale ha tanti nomi, quante ricette diverse! Tutti però si chiedono la stessa cosa: come faccio ad avere delle bugie, gonfie, friabili e con tante bolle?
Questa è la ricetta che darà la risposta a questa domanda!
Anzitutto occorre dare qualche regola generale per la buona riuscita delle bugie:
– partiamo dalla farina, la farina deve essere una farina forte, con un w di almeno 360 (io ho usato della farina da panettone che avevo ancora in dispensa che ha un w480 (per tutte le indicazioni sui tipi di farina leggete il mio articolo sulla panificazione)
– l’impasto va lasciato riposare a temperatura ambiente per almeno un’ora, ma una volta stese le bugie vanno fritte nel più breve tempo possibile la sfoglia delle bugie deve essere sottilissima, stendetela con la macchina della pasta al limite delle possibilità, cioè un numero prima che la sfoglia si rompa
– le bugie vanno fritte in abbondante olio bollente, risulteranno dorate in pochi secondi, vanno tolte dall’olio quando tutte le bolle si sono gonfiate e l’olio smette di sfrigolare, anche se vi sembrano ancora morbide, una volta messe sulla carta assorbente e raffreddate saranno gonfie e friabili
Ora che conoscete tutti i trucchi mettetevi al lavoro!

come fare le bugie gonfie
  • DifficoltàBassa
  • CostoMolto economico
  • Tempo di preparazione10 Minuti
  • Tempo di riposo1 Ora
  • Tempo di cottura30 Minuti
  • Porzioni8 porzioni
  • Metodo di cotturaFrittura
  • CucinaItaliana
272,41 Kcal
calorie per porzione
Info Chiudi
  • Energia 272,41 (Kcal)
  • Carboidrati 39,64 (g) di cui Zuccheri 13,31 (g)
  • Proteine 6,01 (g)
  • Grassi 9,90 (g) di cui saturi 3,01 (g)di cui insaturi 6,34 (g)
  • Fibre 0,83 (g)
  • Sodio 118,93 (mg)

Valori indicativi per una porzione di 75 g elaborati in modo automatizzato a partire dalle informazioni nutrizionali disponibili sui database CREA* e FoodData Central**. Non è un consiglio alimentare e/o nutrizionale.

* CREA Centro di ricerca Alimenti e Nutrizione: https://www.crea.gov.it/alimenti-e-nutrizione https://www.alimentinutrizione.it ** U.S. Department of Agriculture, Agricultural Research Service. FoodData Central, 2019. https://fdc.nal.usda.gov

Ingredienti

  • 300 gfarina 00 (di forza)
  • 20 gburro (a temperatura ambiente)
  • 50 gzucchero
  • 2uova
  • 1/2 bicchierinograppa
  • 1 pizzicosale
  • q.b.olio di semi di arachide (per friggere)
  • q.b.zucchero a velo (per spolverare)

Preparazione

  1. Se volete sapere come fare le bugie gonfie e friabili seguite attentamente la ricetta.

    Mettete la farina a fontana sulla spianatoia, fate un buco al centro e versatevi lo zucchero, il burro, le uova, la grappa e un pizzico di sale.

    Lavorate energicamente fino ad ottenere un impasto sodo e liscio, copritelo con una pellicola e lasciatelo riposare a temperatura ambiente per circa un’ora.

    Trascorso questo tempo stendete poco per volta l’impasto in sottilissime sfoglie. Ritagliate con l’apposita rotella tagliapasta dei rettangoli ai quali farete uno o due tagli al centro (questi tagli permettono alle bugie di gonfiarsi correttamente durante la cottura).

    Friggete le bugie man mano che sono pronte in abbondante olio bollente. Per far sì che le bugie già stese non riposino troppo tempo, l’ideale sarebbe essere in due: uno stende e l’altro frigge…se siete da sole però, vi consiglio di stendere due/tre sfoglie al massimo, ritagliare le bugie, friggerle, quindi spegnere il gas e ricominciare a stendere altre due/tre sfoglie. Così facendo ci vorrà più tempo, ma il risultato finale vi ripagherà della fatica, ve lo assicuro!

    Quando tutte le bugie sono pronte mettetele su un vassoio, spolverizzatele con dello zucchero a velo e servitele.

    Così avete scoperto come fare le bugie gonfie e friabili.

5,0 / 5
Grazie per aver votato!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.