Focaccia di Recco

Focaccia di Recco, ricetta della focaccia al formaggio più buona di sempre, tipica della cucina ligure, detta anche, in dialetto genovese, Fugassa de Réccu o Fùgassa co formaggio. Se siete stati in Liguria avrete sicuramente assaggiato la Focaccia di Recco in qualche focacceria di Recco (appunto!), ma anche a Genova o a Camogli. Io ovviamente non me la sono persa e posso dirvi che è di una bontà indescrivibile!

La focaccia al formaggio di Recco è composta da due sfoglie sottilissime di pasta farcite con il formaggio (crescenza). Ma non parliamo della classica focaccia genovese! L’impasto è simile alla pasta per strudel, quindi ad una pasta matta per torte salate, composta solo da acqua, farina, sale e olio. Niente lievito! Il lievito non ci va. L’impasto della Focaccia di Recco è davvero semplice da preparare e viene steso a mano, sottilissimo. Infatti la pasta è così elastica che si stende facilmente come un lenzuolo sottile, senza rompersi, proprio come si fa con lo Strudel di mele. Vi darà tantissima soddisfazione!

La focaccia di Recco ha davvero pochi ingredienti e farla in casa non richiede passaggi elaborati. La bontà è proprio il formaggio che si scioglie all’interno della pasta sottile, creando un mix delizioso, tipico della focaccia col formaggio. Erano anni che volevo mettere la ricetta della Focaccia di Recco sul mio blog e finalmente eccola qui! Ed è proprio la ricetta originale.

Lo sapete che la focaccia con il formaggio, nel 2012, è diventata un prodotto IGP italiano con il nome di Focaccia di Recco IGP, e, nel 2013 ha ottenuto il riconoscimento a livello europeo, rientrando tra le 280 specialità agroalimentari che rappresentano l’Italia in tutto il mondo? La vera focaccia di Recco (ricetta originale) è quella prodotta nei comuni di Recco, Avegno, Sori e Camogli.

Non vi resta che darvi la ricetta della Focaccia di Recco fatto in casa! Sono sicura che sarete entusiasti di provarla al più presto!

Da provare anche:

FOCACCIA BARESE

FOCACCIA PUGLIESE

FOCACCIA DI PATATE

PIZZA BIANCA ROMANA

FOCACCIA DOLCE

Focaccia di Recco ricetta
  • DifficoltàFacile
  • CostoEconomico
  • Tempo di preparazione20 Minuti
  • Tempo di riposo1 Ora
  • Tempo di cottura10 Minuti
  • Porzioni1 teglia
  • Metodo di cotturaForno
  • CucinaItaliana

Focaccia di Recco: ricetta e preparazione

Per l’impasto (1 teglia 30×40 cm)

400 g farina Manitoba
210 g acqua
40 g olio extravergine d’oliva
8 g sale

E inoltre…

600 g crescenza
q.b. olio extravergine d’oliva (per la teglia e l’interno)

Per la salamoia

25 g acqua
20 g olio extravergine d’oliva
1 pizzico sale
353,20 Kcal
calorie per porzione
Info Chiudi
  • Energia 353,20 (Kcal)
  • Carboidrati 20,95 (g) di cui Zuccheri 1,76 (g)
  • Proteine 15,16 (g)
  • Grassi 23,44 (g) di cui saturi 0,98 (g)di cui insaturi 0,00 (g)
  • Fibre 0,64 (g)
  • Sodio 650,89 (mg)

Valori indicativi per una porzione di 100 g elaborati in modo automatizzato a partire dalle informazioni nutrizionali disponibili sui database CREA* e FoodData Central**. Non è un consiglio alimentare e/o nutrizionale.

* CREA Centro di ricerca Alimenti e Nutrizione: https://www.crea.gov.it/alimenti-e-nutrizione https://www.alimentinutrizione.it ** U.S. Department of Agriculture, Agricultural Research Service. FoodData Central, 2019. https://fdc.nal.usda.gov

Come fare la Focaccia di Recco

Per realizzare la Focaccia di Recco, iniziate dall’impasto, che è comunque molto semplice e comodo da fare. Potete realizzarlo anche la sera prima, avvolgendolo nella pellicola trasparente e mettendolo in frigorifero. Il giorno dopo, dovrete estrarlo 1 ora prima, in modo che riprenda la giusta temperatura e sia comodo da lavorare.

La farina da utilizzare per avere una focaccia al formaggio morbida e non croccante è la farina manitoba. Potete anche sostituirla con altra farina 0 forte con W360-W380.

Per fare la Focaccia di Recco ricetta originale, dovrete utilizzare la crescenza (focaccia con crescenza), anche se originariamente veniva utilizzata la Prescinsêua, un formaggio molle tipico ligure, a metà tra la ricotta e lo yogurt, dal sapore acidulo, ma ritenuta troppo liquida e acidula per questa preparazione. Se non trovate la crescenza, potete utilizzate lo stracchino.

Focaccia di Recco ricetta

Inserite nella ciotola della planetaria tutta la farina, inserite il gancio per impastare e iniziate a lavorare a bassa velocità. Versate l’acqua a filo e il sale e continuate a lavorare.

Amalgamare farina e acqua - Ricetta focaccia di Recco

Quando avrete finito di unire l’acqua, aggiungete subito anche l’olio e continuate a lavorare a bassa velocità. Vedrete che l’impasto man mano inizierà ad incordarsi, a staccarsi dai bordi della ciotola e ad attaccarsi al gancio. Quando avrà preso consistenza, alzate la velocità della planetaria (media) e lavorate l’impasto della focaccia al formaggio per 5 minuti.

Prelevate l’impasto, formate una palla e avvolgetela con pellicola trasparente. Fate riposare in frigorifero per 1 ora. Trascorso il tempo, lasciatela a temperatura ambiente per 10 minuti e proseguite con il resto della ricetta.

Unire olio e sale - Impasto focaccia di recco

Quando ho fretta, faccio riposare l’impasto della focaccia di Recco come con la pasta matta per strudel. Riempite una pentola di acqua e portate a bollore. Poi buttate via l’acqua, asciugate velocemente e mettete la pentola e testa in giù in modo da ricoprire la palla di impasto, avvolta nella pellicola. Saranno necessari 30 minuti a temperatura ambiente.

Entrambi i metodi sono validi per ottenere un impasto elastico che si riesce a tirare sottilissimo.

Dividete a metà il panetto e pesatene 300 grammi. Avvolgete questa porzione di impasto nella pellicola e lasciatela a temperatura ambiente: vi servirà per la seconda sfoglia.

Dividere l'impasto in 2 parti

Prendete invece l’altra porzione di impasto, che è leggermente più grande (ca. 350 grammi), appoggiatela sul piano di lavoro infarinato e iniziate a stenderla leggermente con il mattarello, per formare una sorta di rettangolo.

Stendere l'impasto con il mattarello - Focaccia di Recco ricetta

La stesura vera e propria avviene a mano. Infarinate le mani. Mettete le mani che formano un pugno, sotto la sfoglia e iniziate ad allargare l’impasto, con il dorso delle mani, dal centro verso l’esterno. All’inizio farà un po’ fatica, ma vedrete che man mano la pasta inizierà ad elasticizzarsi sempre di più.

Mentre allargate i pugni dal centro verso l’esterno, iniziate a ruotare l’impasto, in modo da allungare anche il resto della pasta, in più direzioni. Dovrete lavorare in altezza, con le mani a pugno davanti a voi, all’altezza del petto: in questo modo la pasta si allargherà anche con l’aiuto della forza di gravità.

Come fare la focaccia di Recco

Sempre con il dorso delle mani, posizionatevi verso il bordo e, partendo con i pugni ravvicinati continuate ad allargarli, spostandovi lungo tutto il bordo. Vedrete che man mano vi verrà naturale.

Stendere a mano l'impasto - Focaccia al formaggio ricetta

La sfoglia dovrà risultare quasi trasparente. Ogni tanto alzate la pasta e guardate in controluce le parti più spesse, che vanno ancora allargate. In poco tempo otterrete una sorta di lenzuolo molto sottile. Dovrà essere un pochino più grande della dimensione della teglia.

Sfoglia pronta - focaccia di recco ricetta originale

Prendete una teglia 30×40 cm e spennellatela con ca. 1 cucchiaio di olio (10 g), compresi i bordi. Adagiate sopra la sfoglia di impasto per formare la base della Focaccia di Recco. E’ normale che strabordi un pochino. Fate aderire bene la sfoglia ai bordi.

Ricoprire la teglia con la sfoglia - Focaccia al formaggio di Recco

Distribuite la crescenza a mucchietti, direttamente con le mani, creando delle file e distanziando i mucchietti di ca. 2 cm.

Distribuire il formaggio - Focaccia col formaggio

Con un pennello, spennellate un pochino di olio nelle parti vuote. Ne basta poco.

Stendere anche la seconda sfoglia

Ora stendete anche il secondo panetto di impasto, nello stesso modo: prima con il mattarello, poi a mano, infarinandovi le mani prima di iniziare. La seconda sfoglia deve essere davvero sottile. Adagiatela sopra alla vostra focaccia al formaggio di Recco, facendo aderire bene i bordi.

Accendete il forno statico a 250°C

Ricoprire la focaccia con la sfoglia

Con un coltello o una forbice eliminate la pasta in eccesso dai bordi, lasciando giusto 2 cm in esubero, che andrete a chiudere tra di loro, in modo che il ripieno non fuoriesca. Tenete da parte i ritagli, impastateli nuovamente e avvolgeteli con la pellicola: in seguito, se volete, potete fare un’altra piccola focaccia al formaggio.

Con il pollice e indice delle due mani, pizzicate la pasta in più punti, in modo da creare dei buchetti (vedi foto). Io ne ho fatti una dozzina. E’ lo stesso se pizzicate un punto vuoto o con il formaggio: questi buchetti servono solo ad evitare che si formino bolle e che la pasta si gonfi in un dato punto.

Creare dei piccoli buchetti sulla focaccia con il formaggio

In ultimo, preparate la salamoia. In una ciotolina unite acqua e olio con un pizzico di sale ed emulsionate con una forchetta.

Preparazione della salamoia

Versate a filo la salamoia sopra alla focaccia e spennellate delicatamente tutta la superficie, in modo da distribuirla in maniera omogenea, compresi i bordi.

Spennellare la superficie della focaccia

Infornate la vostra Focaccia di Recco nel forno statico preriscaldato a 250°C per 10 minuti. La focaccia al formaggio dovrà risultare leggermente dorata con delle chiazze più scure. La cottura è veloce proprio per averla morbida ed evitare che si secchi in cottura.

Cottura della Focaccia di Recco

Una volta pronta, estraete la focaccia al formaggio di Recco dal forno e attendete giusto 3-4 minuti, in modo che non sia ustionante.

Focaccia di Recco pronta!

Poi servite subito, tagliata a pezzi.

Focaccia al formaggio di Recco ricetta

Ora potrete gustarvi la vostra Focaccia di Recco in tutta la sua bontà e direttamente a casa vostra. Ma quanto è sfiziosa?

Focaccia al formaggio ricetta

Conservazione

Per gustarvi al meglio la Focaccia di Recco vi consiglio di farla e mangiarla subito, ancora calda. Se dovesse avanzare, potete conservarla su un piatto coperto con pellicola o carta stagnola o in un contenitore ermetico, in frigorifero, per 1 giorno. Scaldatela prima di mangiarla, anche se non è la stessa cosa rispetto a quando è appena uscita dal forno, calda e fumante. Potete anche congelare dei pezzi avanzati.

Leyla consiglia…

Se non avete la planetaria, vi consiglio di utilizzare le fruste elettriche a spirale, per amalgamare gli ingredienti. L’impasto è molto semplice e potete prepararlo anche a mano, amalgamando inizialmente gli ingredienti con un cucchiaio e poi lavorando l’impasto sulla spianatoia.

Per una versione alternativa, potete scegliere un altro formaggio che vi piace (tipo fontina) oppure stendere sulla sfoglia un velo di pesto alla genovese e poi aggiungere la crescenza. Una delizia!

Da provare anche:

FOCACCIA CON ZUCCHINE

FOCACCIA CON LE CIPOLLE

PANINI AL LATTE

PANINI PER HAMBURGER

PIADINA

***

Da non perdere il mio speciale RICETTE FOCACCIA con tantissime idee sfiziosissime.

***

Torna alla HOME PAGE
Per non perdere nessuna ricetta, metti il “mi piace” QUI sulla mia pagina Facebook QUI sul mio profilo Instagram.

5,0 / 5
Grazie per aver votato!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.