Pasta per strudel: la pasta tirata o pasta matta

Dopo mesi e mesi che volevo provarla, ieri ho finalmente preparato la pasta per strudel: la pasta tirata o pasta matta.

Perchè la pasta per strudel si chiama “pasta tirata” ? Perchè è estremamente elastica e si riesce a tirare finissima, senza rompersi.

E’ un impasto velocissimo, molto molto semplice da preparare e poco calorico. E’ neutro, quindi và bene sia per strudel dolci sia per strudel salati o per altre preparazioni.

Quando vi avevo proposto lo Strudel di mele, vi avevo detto che preferivo la versione con la pasta sfoglia. Quasi devo ricredermi. La pasta per strudel “tirata” garantisce strudel leggeri con un guscio leggerissimo che li contorna, quasi una velina. Provatela e poi fatemi sapere.

pasta per strudel pasta tirata per strudel impasto per strudel salato impasto per strudel dolce impasto base per strudel base dello strudel strudel alto adige strudel tirolese strudel sudtirolo strudel dolomiti strudel tedesco strudel austriaco strudel salato strudel dolce ricetta base strudel ricetta impasto strudel ricetta base pasta per strudel impasto per strudel velina pasta leggera per strudel ricetta facile ricetta veloce ricetta economica ricetta senza burro ricetta con olio base veloce per strudel base facile per strudel base semplice per strudel strudel Dulcisss in forno by Leyla ricette base strudel Leyla

INGREDIENTI (dose per 1 strudel, ca. 230 g.)

150 g. di farina

80 g. di acqua tiepida

1 cucchiaino di olio

1 cucchiaino di aceto di vino bianco

1 pizzico di sale

olio per spennellare

Preparazione della Pasta per strudel, la pasta tirata o pasta matta

Come vi ho scritto sopra, la preparazione della Pasta per strudel è davvero molto semplice.

Amalgamate la farina, l’olio, l’aceto e il pizzico di sale e aggiungete a filo l’acqua tiepida. Impastate a mano o nella planetaria finchè avrete un impasto liscio e perfettamente omogeneo (pochi minuti).

Spennellate una terrina con pochissimo olio, adagiate la Pasta per strudel e spennellate la superficie di olio (poco poco). Sigillate la terrina con della pellicola trasparente.

Lasciatela riposare 30 minuti a temperatura ambiente prima di utilizzarla.

Ovviamente non lieviterà, ma diventerà solo più morbida e perfettamente lavorabile.

Con questo impasto ho preparato lo Strudel di albicocche e lo Strudel di ciliegie e amaretti.

Author: Dulcisss in forno by Leyla

Precedente Sbriciolata alla ricotta e marmellata di ciliegie Successivo Strudel di albicocche o Marillenstrudel Alto Adige

4 commenti su “Pasta per strudel: la pasta tirata o pasta matta

  1. Tina il said:

    Questa pasta x strudel mi è stata insegnata da mia zia,croata e abitante a Zagabria, è vero si lavora benissimo. Lei la faceva diventare grande come il tavolo di cucina e trasparente da vedere la trama della tovaglia su la quale la tirava con le mani. Lo strudel aveva fino a 20 veli e ed era veramente squisito.

    • Dulcisss in forno il said:

      Vero Tina ! Pensa che ho visto un video di una pasticceria austriaca che la stendeva lungo tutto un tavolo fino a formare un mega strudel ! E’ meraviglioso da vedere ! Tu che l’hai visto dal vivo, deve essere stupendo. Nel mio piccolo, mi sorprendo sempre a lavorare anche questa piccola quantità. La sua elasticità mi dà sempre soddisfazione ! Se vuoi puoi provare anche questa https://blog.giallozafferano.it/dulcisinforno/strudel-viennese/ è leggermente diversa, ma sempre molto elastica ! A presto, Leyla

Lascia un commento

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.