Zeppole di San Giuseppe al forno

Le zeppole di San Giuseppe sono dolci molto popolari nella zona vesuviana e un tempo erano preparate direttamente nelle strade. Ci sono varie ipotesi sull’invenzione di questo dolce, riferita sia alle suore di San Gregorio Armeno sia a quelle della Croce di Lucca, sia a quelle dello Splendore, sempre comunque a Napoli. La prima ricetta scritta risale al 1837, nel trattato di cucina napoletana di Ippolito Cavalcanti.

Vengono preparate generalmente nel periodo di San Giuseppe (19 marzo) tanto da essere un dolce tipico della festa del papà. Gli ingredienti principali sono la farina, lo zucchero, le uova, il burro, la crema pasticcera, una spolverata di zucchero a velo e le amarene sciroppate per la decorazione. Nella tradizione napoletana esistono due varianti di zeppole di San Giuseppe: fritte e al forno. In entrambi i casi le zeppole hanno forma circolare con un foro centrale dal diametro di 2 cm circa e sono guarnite ricoprendole di crema pasticciera con sopra delle amarene sciroppate. Alcune pasticcerie provvedono anche alla farcitura interna della zeppola con tale crema, discostandosi dalla tradizione.

Seguimi anche sui social

FACEBOOK         INSTAGRAM         PINTEREST         TWITTER         YOUTUBE

zeppole di san giuseppeZeppole di San Giuseppe al forno

Ingredienti per 6-8 zeppole

75 g di farina 00

125 ml di acqua

2 uova medie a temperatura ambiente

50 g di burro

Un pizzico di sale

Crema pasticcera (RICETTA)

zeppole di san giuseppe

Procedimento per le zeppole

In una pentola, antiaderente, ponete l’acqua, il burro, il pizzico di sale e mescolando con un cucchiaio di legno portate ad ebollizione.

Non appena l’acqua inizia a bollire, togliete la pentola dal fuoco e versatevi la farina a pioggia. Sempre con il cucchiaio di legno mescolate il tutto in modo da rendere il composto bello compatto e senza grumi.

A questo punto rimettete la pentola sul fuoco, a fiamma dolce, e continuate a mescolare, fino a quando l’impasto non si stacca dalle pareti e dal fondo della pentola.

pasta choux

Quindi spegnete il fuoco, trasferite la pasta choux in una ciotola e fatela raffreddare completamente.

Una volta che l’impasto si sarà ben freddato iniziate ad aggiungere un uovo alla volta. Mi raccomando aggiungete l’altro uovo solo se il primo è stato completamente assorbito. Se una volta incorporate le due uova il composto risultasse duro aggiungete un uovo sbattuto poco alla volta, regolandone la quantità, per ottenere la giusta consistenza.

Il composto dovrà essere liscio, privo di grumi e lucido.

Trasferite la pasta choux in una sac à poche con bocchetta a stella.

pasta choux1

Foderate di carta forno una placca e, con la sacca, e formate una spirale di circa 7-8 cm.

Infornate e fate cuocere a forno già caldo a 220° per 10 minuti e successivamente a 180° per altri 20-25 minuti.

zeppole

Quando saranno ben dorate, spegnete il forno lasciandolo socchiuso per far uscire il vapore e lasciatele al suo interno per circa 5-10 minuti.

Sfornate, le zeppole e fatele raffreddare completamente.

Decorate le vostre zeppole al forno con la crema pasticcera ponendo al centro di essa un’amarena sciroppata.

Precedente Torta passione di frutti misti Successivo Involtini di verza