RISOTTO AL CAVOLO NERO E CREMA DI FONTINA

risotto al cavolo nero

Il RISOTTO AL CAVOLO NERO E CREMA DI FONTINA è un primo piatto originale e molto gustoso, che fa incontrare due ingredienti particolari della cucina italiana, che si sposano a meraviglia. Il piatto è perfetto per aprire un pranzo con familiari o amici, amanti di cose buone ma anche desiderosi di nuove esperienze culinarie.

IL cavolo nero ha un gusto davvero particolare, delicato ma inconfondibile che, con mandorle, parmigiano e olio d’oliva, crea un originale pesto, ideale per crostoni o come salsa di condimento, come in questa ricetta. Aggiunto ad un classico risotto al dente sprigiona tutto il suo aroma e la crema di fontina completa l’opera, ammorbidendo i sapori e completando con una nota sapida e cremosa il piatto. La ricetta, come potrete sperimentare, è davvero molto semplice e non richiede particolari abilità: mettetevi all’opera e vedrete quanto sarete soddisfatti.

GUARDA ALTRI PRIMI CON IL CAVOLO NERO:

risotto al cavolo nero
  • DifficoltàMolto facile
  • CostoEconomico
  • Tempo di preparazione10 Minuti
  • Tempo di riposo5 Minuti
  • Tempo di cottura30 Minuti
  • Porzioni4 persone
  • Metodo di cotturaFornello
  • CucinaItaliana
  • StagionalitàAutunno, Inverno

Ingredienti

PER IL RISOTTO

400 g riso Carnaroli
Mezza cipolla
1 l brodo vegetale
q.b. sale
40 g burro (molto freddo o congelato)
50 g parmigiano

PER IL PESTO DI CAVOLO NERO

40 g cavolo nero
5 mandorle
20 g parmigiano
3 cucchiai olio extravergine d’oliva
Mezzo bicchiere acqua
q.b. sale

PER LA CREMA DI FONTINA

50 g fontina
40 g latte
2 g amido di mais (maizena)
40 g latte (freddo in cui sciogliere l’amido)
q.b. pepe nero

Strumenti

In questo contenuto sono presenti uno o più link di affiliazione

2 Pentole
1 Pentolino
1 Frusta a mano

Passaggi

La preparazione del RISOTTO AL CAVOLO NERO E CREMA DI FONTINA è semplice e veloce.

PRESTO DI CAVOLO NERO

Mondate il cavolo nero, eliminando la costa centrale delle foglie e lavatele sotto l’acqua corrente. Asciugatele per bene e lessatele in abbondante acqua bollente salata per 8 minuti.

Scolatelo e lasciatelo intiepidire.

In un mixer da cucina mettete il cavolo nero ben strizzato, le mandorle non pelato, il parmigiano e tritate.

Aggiungete il sale, l’olio e l’acqua. Lavorate il tutto fino ad ottenere un composto morbido ed omogeneo. Nel caso fosse troppo asciutto aggiungete altra acqua o olio, diversamente altro parmigiano.

CREMA DI FONTINA

In un pentolino ponete 40 g di latte e la fontina tagliata finemente.

Ponete sul fuoco a fiamma dolce e sempre mescolando fate sciogliere il formaggio. Unite gli altri 40 g di latte freddo nel quale avrete sciolto l’amido di mais, una grattata di pepe e, sempre mescolando, fate addensare.

PREPARAZIONE DEL RISOTTO

Preparate il brodo vegetale mettendo in una pentola 1 l di acqua con una costa di sedano, una carota e una cipolla. Salate e fate bollire per 30 minuti.

In alternativa e per velocizzare i tempi potete utilizzare anche il dado di brodo pronto, quello gelatinoso però.

In una pentola dal fondo spesso e dai bordi alti ponete un filo d’olio e fatevi rosolare a fuoco dolce la cipolla tagliata finemente.

Una volta che sarà diventata trasparente unite il riso, salate leggermente e tostatelo per 2 minuti rigirandolo in continuazione.

Toccate il riso con le dita e quando risulterà ben caldo unite il brodo caldo 2 mestoli alla volta unendo gli altri solo quando il precedente liquido si sarà asciugato.

In questa fase mescolate spesso il riso.

A 3\4 di cottura unite il pesto di cavolo nero e portate a cottura il riso, lasciandolo leggermente al dente.

Spegnete il fuoco, unite il burro freddo, il parmigiano e mantecate il risotto al cavolo nero.

Coprite con il coperchio e lasciate riposare per 5 minuti. Impiattate il risotto al cavolo nero e decoratelo con la crema di fontina leggermente scaldata.

Seguimi sui social

FACEBOOK   INSTAGRAM   YOUTUBE

5,0 / 5
Grazie per aver votato!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.