Peperoncini sott’olio

La ricetta dei peperoncini sott’olio che vi propongo è ottima perché può essere utile come condimento per un buon piatto di pasta ma anche per secondi sia di carne che di pesce. Il procedimento per realizzarli è molto semplice ma bisogna avere alcune fondamentali accortezze. Per evitare la formazione di muffe prima di metterli in olio, fenomeno scatenato soprattutto dalla presenza di acqua all’interno del frutto fresco, i peperoncini vengono tagliati e cosparsi di sale, poggiati su carta assorbente o su un canovaccio. I peperoncini così disidratati potete metterli direttamente nell’olio senza temere muffe.

 

Seguimi anche su FACEBOOK

peperoncini sott'olio

 

 Peperoncini sott’olio

Ingredienti 

500 g di peperoncini piccanti

Olio extravergine d’oliva

Sale fino

 

peperoncini sott'olio

Procedimento 

Per preparare i PEPERONCINI SOTT’OLIO come prima cosa munitevi di guanti da indossare per ognuna delle fasi riportate di seguito:

tagliare i peperoncini a metà o in quattro parti se molto grandi. In una scodella larga o un piatto fondo mettere del sale sul fondo, riporre uno strato di peperoncini e ripetere fino a riempire completamente il contenitore.

Poggiare un peso quasi a creare una pressa che li spinga a stretto contatto con il sale per fargli perdere parte dell’acqua.

Dopo qualche ora eliminare i liquidi da loro persi e ripetere il procedimento una o due volte.

Successivamente bisogna eliminare il sale in eccesso (magari con un pennellino o con l’aiuto di carta assorbente) che possono poi essere conservati in un barattolo pieno d’olio, stando bene attenti a coprirli completamente

Dopo due settimane i vostri PEPERONCINI SOTT’OLIO sono pronti per essere consumati.

Precedente Cassata delle feste Successivo Risotto zucca e porri