Peperonata piemontese

La PEPERONATA è un classico piatto rustico dell’estate, quando i peperoni sono più sodi e gustosi e cresce la voglia di cibi leggeri e ricchi di aroma. Perfetta come contorno, può essere anche un piatto unico per un pranzo leggero, magari con una bella fetta di pane casereccio.

Come per tutti i piatti semplici della cultura contadina, esistono innumerevoli varianti della peperonata, distinti per regioni d’Italia o, spesso, persino per cucine familiari. Qui vi illustro la versione piemontese, semplice ma molto gustosa, caratterizzata dalla presenza delle acciughe sott’olio, capaci di dare sapidità e gusto al piatto e che si sposano a meraviglia con la dolcezza dei peperoni.

Il piatto richiede davvero poco tempo per la preparazione e può essere cucinato in anticipo. Anzi, riposando la verdura diviene ancor più gustosa e profumata e gli ingredienti si amalgamano a meraviglia.

Provare per credere.

 

peperonata
  • Difficoltà:
    Molto Bassa
  • Preparazione:
    15 minuti
  • Cottura:
    30 minuti
  • Porzioni:
    4
  • Costo:
    Basso

Ingredienti

  • 2 Peperoni gialli
  • 2 Peperoni rossi
  • 3 Pomodori
  • 1 spicchio Aglio
  • 8 filetti Acciughe sott’olio
  • 20 g Capperi sotto sale
  • 1 bicchiere Brodo vegetale (o acqua)
  • 30 g Olio extravergine d’oliva
  • q.b. Sale
  • Prezzemolo

Preparazione

  1. Innanzitutto pulite e lavate accuratamente i peperoni, facendo attenzione a togliere bene i semini interni. Quindi tagliateli a listarelle, non troppo sottili.

    peperonata

    Sciogliete quindi in una capiente casseruola antiaderente, che avrete posto a fuoco moderato, i filetti di acciuga nell’olio, facendo leggermente dorare lo spicchio d’aglio, che avrete affettato finemente o lasciato intero, a seconda dei gusti.

  2. Aggiungete quindi i peperoni nella casseruola e rosolateli per alcuni minuti. Nel frattempo riscaldate del brodo vegetale, che verserete non appena i peperoni avranno assunto una bella doratura.

  3. Fate quindi cuocere la peperonata, mantenendola parzialmente coperta ma a fuoco moderato. Deve infatti rimanere croccante e non avere l’aspetto poco invitante di verdura bollita.

    Lavate e pulite i pomodori, privandoli di semi e acqua interna e affettandoli non troppo finemente.

  4. Aggiungeteli quindi a metà cottura della peperonata, insieme ai capperi, che avrete precedentemente dissalati sotto l’acqua corrente e strizzato per bene.

    Solo a questo punto assaggiate il piatto ed eventualmente aggiungete un poco di sale, che potrebbe non essere necessario data la sapidità delle acciughe e del brodo vegetale.

  5. Quando i peperoni saranno morbidi ma ancora croccanti e il fondo di cottura apparirà come una salsa, il piatto è pronto.

    Potete servirlo subito, ben caldo, oppure riscaldarlo al momento di portarlo in tavola, anche alcune ore dopo la preparazione. Se volete decoratelo con un ciuffo di prezzemolo o di basilico fresco.

  6.  

    GUARDA ANCHE:

Note

Precedente Tagliatelle porcini e cicoria Successivo Crostata salata patate e peperoni

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.