Pastiera Napoletana

La pastiera napoletana (o più semplicemente pastiera) è un dolce napoletano tipico del periodo pasquale, uno dei capisaldi della cucina napoletana. La leggenda, che vuole la sirena Partenope creatrice di questa delizia, deriva probabilmente dalle feste pagane e dalle offerte votive del periodo primaverile. In particolare la leggenda è probabilmente legata al culto di Cerere le cui sacerdotesse portavano in processione l’uovo, simbolo di rinascita che passò nella tradizione cristiana. La ricetta attuale fu perfezionata proprio nei conventi e divennero celebri quelle delle suore del convento di San Gregorio Armeno.

La pastiera è una torta di pasta frolla farcita con un impasto a base di ricotta, frutta candita, zucchero, uova e grano bollito nel latte. La pasta è croccante mentre il ripieno è morbido. Il colore è giallo oro molto intenso. Il profumo e il sapore cambiano a seconda delle spezie e degli aromi utilizzati durante la preparazione. Nella ricetta classica gli aromi utilizzati sono cannella, canditi, scorze d’arancia, vaniglia e acqua di fiori d’arancio. Oggi ci sono numerose variazioni alla ricetta classica che vanno dall’aggiunta di crema pasticcera nell’impasto interno, al cioccolato bianco nella pasta frolla. Nel Salernitano esiste anche una variante tradizionale ottenuta con il riso, un tempo ampiamente prodotto in loco, al posto del grano.

Le massaie partenopee la preparano di solito il giovedì santo o il venerdì santo, ma ormai è presente tutto l’anno nelle migliori pasticcerie napoletane.

 

Seguimi anche su FACEBOOK 

pastiera napoletanaPastiera Napoletana

 

Ingredienti per 2 Pastiere da 22 cm 

Per la frolla 

500 g di farina 00

200 g di zucchero

200 g di burro freddo

3 uova medie a temperatura ambiente

Scorsa di un limone

 

 

Per il ripieno 

560 g di grano cotto (un vasetto)

700 g di ricotta (350 vaccina + 350 pecora)

300 ml di latte

1 cucchiaio di burro o strutto

600 g di zucchero semolato

6 uova intere + 3 tuorli

2 fiale di fiori d’arancio (facoltativo)

150 g di frutta candita mista

 

pastiera napoletanaPastiera Napoletana

 

Procedimento 

Come prima cosa preparate la frolla mescolando tutti gli ingredienti, stando attenti a non lavorarla troppo, altrimenti si surriscalda troppo il burro.

Ottenete quindi un panetto e riponetelo, avvolto nella pellicola trasparente per alimenti, in frigo per almeno 30 minuti.

RIPIENO

Versate il contenuto del barattolo in un tegame con l’aggiunta del latte, del burro e della scorsa di un limone. Fate bollire a fuoco moderato finchè non diventa una crema.

Appena si è raffreddata togliete le scorse di limone, frullatela, versatela in una ciotola capiente, e aggiungete la ricotta, lo zucchero, le uova, l’essenza di fiori d’arancio, la frutta candita (io la frullo) e mescolate per bene.

Togliete la frolla dal frigo, stendetela con il mattarello e rivestite le teglie bucherellando la base. Versate quindi, uniformemente, la crema. Decorare con strisce di pasta frolla.

Infornate a forno già caldo e statico a 200° per circa 90 minuti o finché la superficie non avrà un bel colore dorato.

Lasciate ancora in forno spento per un’altra ora per farla asciugare bene.

Sfornare e spolverizzare con zucchero a velo.

Buona Pasqua 🙂

 

 

 

Precedente Uova sode fritte Successivo Ali di pollo all'olio di sesamo