Crea sito

Pasta all’Andrea

pasta all'andrea

La PASTA ALL’ ANDREA è un primo piatto davvero godurioso, variante innovativa di una ricetta tradizionale siciliana, che unisce prodotti di alta qualità di tutta Italia, dalla Trinacria al Trentino, passando pure per la Sardegna. In nome deriva da un amico che l’ha insegnata a me a a tanti altri golosoni che la vanno ripetendo…

Lo straordinario gusto nasce dal perfetto equilibrio dei  diversi sapori che vanno dal dolce, leggermente acidulo, del pomodorini confit al sapido, con un profumo affumicato, dello speck, fino all’aroma e alla croccantezza dei pistacchi di Bronte DOP. Il tutto amalgamato  e reso cremoso dalla panna, poca ma in questo caso utile, che completa in maniera armoniosa tutti i sapori.

Il piatto è davvero semplice da preparare e, ve lo assicuro, convincerà anche i vostri commensali più critici ed esigenti. Uno spettacolo!

Seguimi anche su FACEBOOK

pasta all'andrea

Pasta all’Andrea

Ingredienti

380 g di gnocchetti sardi o altra pasta

250 g pomodori datterino

50 g granella di pistacchi di Bronte DOP

100 g di speck Alto Adige IGP in un’unica fetta

3 cucchiai di olio evo

100 g panna da cucina

50 g latte

Sale q.b.

1 spicchio di aglio

Origano secco q.b.

Zucchero q.b.

Procedimento

Preparare la pasta all’Andrea è semplicissimo. Innanzitutto lavate e asciugate i pomodorini. Tagliateli in due in senso longitudinale e poneteli ben allineati su una teglia ricoperta da carta da forno e conditeli con un pizzico di sale, di zucchero e di origano ed infine con un filo d’olio.

Quindi ponete la teglia in forno a temperatura medio alta, possibilmente ventilato.

Nel frattempo ponete sul fuoco una pentola con acqua per la cottura della pasta e prendete la fetta di speck e tagliatela a dadini piuttosto piccoli.

Quindi ponete sul fuoco una padella capiente (o un wok, come ho fatto io), e versate un abbondante cucchiaio d’olio e, appena caldo, lo speck affinché rosoli leggermente.

Tritate quindi la granella di pistacchio in modo piuttosto fine e conditela con l’olio rimanente e un poco di sale, così che diventi un pesto cremoso.

Quando l’acqua arriva a bollore salatela e versate la pasta.

Nel frattempo in una terrina stemperate la panna con il latte e aggiungete nella padella il pesto di pistacchi allo speck.

Appena la pasta è prossima alla cottura, ma ancora molto al dente, scolatela e ponetela nella padella, amalgamando bene il composto e aggiungendo la panna ed eventualmente un poco di acqua di cottura.

Appena tutti gli ingredienti saranno ben miscelati servite nei piatti, decorando con i pomodorini confit che nel frattempo si saranno un poco caramellati e che avrete tolto dal forno qualche minuto prima di servirli. Daranno una nota dolce ed insieme acida di grande gradevolezza.

Buon appetito!

Una risposta a “Pasta all’Andrea”

  1. L’ho provato ed è uno dei primi più buoni che abbiamai mangiato. Una meraviglia di gusti perfettamente combinati, che mette in mostra il meglio dell’Italia, dalle Alpi all’Etna. Formidabile!

I commenti sono chiusi.