Crespelle di grano saraceno

La crespelle di grano saraceno sono una preparazione base della cucina internazionale. Molto buone e dal gusto particolare, sono ricche di sali minerali, in particolare ferro, zinco e selenio. Si sposano alla perfezione con i formaggi, tipo Bitto, Castelmagno, Gorgonzola ect ect.

Molto facili da preparare possono essere un primo piatto delle feste o delle domeniche in famiglia. Inoltre se omettete di salare l’impasto potete consumarle dolci, magari farcite con dell’ottima crema di nocciole.

crespelle grano saraceno
  • Difficoltà:
    Molto Bassa
  • Preparazione:
    10 minuti
  • Cottura:
    20 minuti
  • Porzioni:
    4 persone
  • Costo:
    Medio

Ingredienti

  • 100 g Farina 00
  • 100 g Farina di grano saraceno
  • 4 Uova (medie)
  • 500 ml Latte
  • q.b. Sale
  • q.b. Burro

Preparazione

  1. crespelle grano saraceno

     

    Preparare le CRESPELLE DI GRANO SARACENO è veramente facile e veloce.

    In una ciotola capiente versare le due farine, un pizzico di sale e una grattata di pepe. Mescolate il tutto e aggiungete il latte, poco per volta in modo da stemperare bene la farina senza che formi grumi. In ultimo unire le uova, battute a parte come per una frittata, ma senza frullare.

    Lasciare riposare il composto in frigo per una mezz’ora.

  2. Trascorsa la mezz’ora iniziare a cuocere le crespelle.

    Fate riscaldare a fuoco vivace una padella per crepes oppure una dal fondo antiaderente del diametro di circa 18 cm.

    Ungerete la base della padella con un velo di burro, quindi versate un mestolino di composto e muovete rapidamente il padellino in modo che la crespella ricopra tutto il fondo.

  3. Dovete procurarvi un mestolo che sia di misura adeguata alla padella e allo spessore delle crespelle che volete ottenere. Infatti se vi regolate a occhio con un mestolino più grande difficilmente otterrete delle crespelle tutte uguali.

  4. Quando la crespella si sarà rassodata e comincerà a formare delle bolle, giratela con una palettina.

    Attenzione a non romperla.

    Dopo un paio di minuti di cottura sulla seconda faccia, toglietela dal padellino e appoggiatela su un piatto.

    Ripetere l’operazione fino ad esaurimento del composto.

    Grano saraceno

    Il grano saraceno è uno pseudo-cereale, conosciuto fino a qualche tempo fa quasi esclusivamente come ingrediente delle ricette per celiaci: i chicchi e la farina sono infatti naturalmente privi di glutine.
    Oggi questo ingrediente, invece, è sempre più apprezzato e utilizzato nella alimentazione della popolazione generale.

  5. La farina di grano saraceno è facile da trovare anche nei supermercati della grande distribuzione, anche perché è l’ingrediente base di due ricette della tradizione trentina: i pizzoccheri della Valtellina e la polenta taragna.

     

    GUARDA ANCHE:

Note

Precedente Fusilli avellinesi ai funghi porcini Successivo Fonduta al Castelmagno

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.