Crea sito

Fusilli avellinesi ai funghi porcini

fusilli avellinesi ai funghi porcini

I FUSILLI AVELLINESI AI FUNGHI PORCINI sono il primo piatto autunnale per eccellenza, tanto semplice quanto profumato e gustoso. I fusilli di pasta fresca ben si sposano con i porcini, fungo nobile per eccellenza dei nostri boschi. Bastano pochi ingredienti a patto che siano di qualità per realizzare questo piatto capace di riportare il sorriso sulle labbra anche nelle uggiose giornate autunnali.

fusilli avellinesi ai funghi porcini
  • DifficoltàMolto facile
  • CostoAlto
  • Tempo di preparazione20 Minuti
  • Tempo di cottura20 Minuti
  • Porzioni4 persone
  • CucinaItaliana

Ingredienti

  • 600 gPasta fresca (fusilli avellinesi)
  • 500 gFunghi porcini
  • 1 bicchiereVino bianco secco
  • 2 spicchiAglio
  • 1 mazzettoPrezzemolo
  • q.b.Parmigiano reggiano
  • q.b.Sale

Preparazione

  1.   La prima cosa da fare per preparare i FUSILLI AVELLINESI AI FUNGHI PORCINI è pulire i funghi. Strofinate le cappelle con un panno umido e grattate via la terra dai gambi. Dividete le cappelle dai gambi e tagliate questi ultimi a dadi di circa un cm di lato. Affettate quindi sottilmente le cappelle, sempre verificando che il fungo sia interamente sano. Quindi mettete in una padella 3-4 cucchiai di olio, gli spicchi d’aglio e fate soffriggere leggermente.

  2. Ponete quindi nella padella i gambi di porcino a dadi e fate soffriggere a fuoco delicato. Sfumate con il vino fino a evaporazione. Nel frattempo avrete messo sul fuoco una pentola capiente con acqua calda e, appena giunta questa ad ebollizione, l’avrete salata e avrete allora versato i fusilli (consiglio i fusilli avellinesi freschi). Aggiungete un poco di acqua di cottura della pasta nei funghi per renderli un poco cremosi e aggiustate di sale e pepe. Intanto in un’altra padella aggiungete poco olio e, appena portato a temperatura, inserite le fettine di cappelle dei porcini, così da cuocerle rapidamente, mantenendole croccanti.

  3. Non appena la pasta sarà vicina al punto di cottura (attenzione perché la pasta fresca non deve mai scuocere!) scolatela e fatela mantecare insieme ai gambi (lascerete il sugo piuttosto fluido versando un poco di acqua di cottura).

  4. Infine, a fuoco spento, unite un filo d’olio, il prezzemolo tritato e mantecate. In questo modo otterrete una cremina densa e deliziosa. Impiattate e decorerete con le cappelle di porcino leggermente salate.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.