Crea sito

Ciambelline ‘mbriachelle all’anice

ciambelline 'mbriachelle all'anice

Le CIAMBELLINE ‘MBRIACHELLE ALL’ANICE o semplicemente ‘mbriachelle, sono dei biscotti fragranti, friabili e profumatissimi tipici della tradizione dolciaria ciociara e laziale in generale. Hanno un’origine antichissima, una di quelle classiche ricette legate alla tradizione popolare, ai riti contadini e agli ingredienti della terra. Nel dialetto sono chiamate ‘mbriachelle in quanto vengono gustate spezzate a metà ed inzuppate nel vino. La ricetta è molto semplice, veloce e richiede davvero pochi ingredienti. Ottime da gustare al mattino, a merenda ma anche come dolcetto di fine pasto, sono prive di uova e quindi adatte a chi segue una dieta vegetariana o è intollerante alle uova stesse.

  • DifficoltàMolto facile
  • CostoMolto economico
  • Tempo di preparazione10 Minuti
  • Tempo di cottura15 Minuti
  • Porzioni
  • CucinaItaliana

Ingredienti

  • 500 gFarina 00
  • 125 gZucchero
  • 130 gOlio di semi di girasole
  • 125 gVino bianco
  • 1 cucchiainoLievito in polvere per dolci
  • 1 cucchiaioSemi di anice

Preparazione

  1. ciambelline 'mbriachelle all'anice

    La realizzazione di queste croccanti e profumatissime CIAMBELLINE ‘MBRIACHELLE ALL’ANICE è veramente un gioco da ragazzi, velocissima e facile. Ponete nel vaso dell’impastatrice tutti gli ingredienti, e lavorateli per 5 minuti, a velocità media, con il gancio a foglia. Se invece decidete di impastare a mano disponete la farina a fontana insieme al resto degli ingredienti e lavorate il tutto per almeno 10 minuti.

  2. Una volta ottenuto un panetto liscio iniziate a comporre le ciambelline. Prendete l’impasto e aiutandovi con i palmi delle mani formate dei cordoncini della lunghezza di 10 cm circa.

  3. Formate una ciambellina con ciascun cilindretto di pasta, passatela nello zucchero semolato, solo da un lato, e ponetela su una teglia foderata con carta forno. Per un gusto in più potete aggiungere allo zucchero altri semi di anice. Infornate la teglia a forno preriscaldato e statico a 220° e fate cuocere per 15-20 minuti, o comunque finché le ciambelline non risulteranno ben dorate in superficie.

  4. Una volta cotte sfornatele e fatele raffreddare su di una gratella. Se riuscite a non divorarle in una sola giornata, potete conservarle per parecchi giorni all’interno di un contenitore di latta o comunque a chiusura ermetica.

  5. GUARDA ANCHE: Ciambelline al vino

4,9 / 5
Grazie per aver votato!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.