Brioche sofficissima con il metodo tang zhong o metodo giapponese

La brioche sofficissima con iI metodo tang zhong, o metodo giapponese, è un lievitato morbidissimo e leggero, a basso contenuto di grassi.

Infatti il metodo tang zhong permette di ottenere dei lievitati dolci o salati  sofficissimi,  senza abusare nell’aggiunta dei grassi (burro o strutto).

A dispetto del nome complicato è una preparazione semplicissima che permette di ottenere un composto gelatinoso da aggiungere all’impasto, che risulterà notevolmente morbido e soffice e durerà anche più a lungo.

Gli ingredienti necessari sono semplicemente acqua e farina … insomma un water roux su base 1 a 5 (1 parte di farina e 5 parti di acqua).

Vediamo come realizzare in pochi e semplici passi questo pan brioche dolce adatto alla prima colazione o alla merenda.

  • Difficoltà:
    Media
  • Preparazione:
    20 minuti
  • Cottura:
    20 minuti
  • Porzioni:
    10
  • Costo:
    Molto Basso

Ingredienti

Per il water roux

  • Farina 0 25 g
  • Acqua 125 ml

Per la brioche

  • Pasta madre rinfrescata 80 g
  • Water roux 100 g
  • Farina 0 300 g
  • Zucchero 50 g
  • Uovo 1
  • Latte intero fresco 80 g
  • Burro 25 g
  • Sale fino 3 g
  • Uovo (Per spennellare la superficie) 1

Preparazione

  1. Rinfrescate il lievito madre e lasciatelo raddoppiare di volume.

    Nel frattempo preparate il water roux.

  2. Mettete in un pentolino 25 gr di farina e mescolatela con 125 gr di acqua facendo attenzione a non formare grumi.

    Mettete il composto sul fuoco continuando a mescolare: il water roux non deve bollire ma formare una pastella collosa e gelatinosa. Raggiunta la temperatura di 65° la pastella dovrebbe formarsi: sarà pronta quando spostandola con un cucchiaio sarete in grado di vedere il fondo del pentolino per qualche secondo.

    Togliete il water roux dal fuoco e lasciatelo raffreddare.

  3. Mettete nella planetaria la farina con lo zucchero, la pasta madre, il latte  e il water roux, quindi iniziate a lavorare.

    Quando il composto inizia ad incordare aggiungete anche l’uovo leggermente sbattuto e continuate a lavorare l’impasto finchè non incorda.

    A questo punto aggiungete il sale e il burro ammorbidito e fate incordare nuovamente l’impasto.

  4. Spostate l’impasto in una ciotola leggermente oleata, chiudete con pellicola e fate iniziare la lievitazione.

    Trascorsi 45 minuti mettete l’impasto sul piano di lavoro leggermente unto e date un giro di pieghe a tre, pirlate e rimettete a lievitare.

    Questa operazione va ripetuta per un totale di 3 volte.

  5. Dividete l’impasto lievitato in 3 parti, date a ciascuna la forma di una pallina, pirlate e mettetele in uno stampo da plumcake rivestito di carta forno disponendole una accanto all’altra.

    Coprite di pellicola e fate lievitare fino al raddoppio.

  6. Quando la nostra brioche sofficissima è ben lievitata spennellatela con l’uovo sbattuto, fate scaldare il forno portandolo alla temperatura di 180°, quindi infornatela e lasciatela cuocere per circa 25 minuti in forno statico.

    La brioche deve essere dorata in superficie ma rimanere solo leggermente ambrata sotto e nei lati: insomma non dovete farla cuocere troppo o perderà la sua morbidezza!

Note

Se la ricetta ti è piaciuta e vuoi continuare a seguirmi, mi trovi su FACEBOOK e INSTAGRAM e se vuoi salvare i miei pin, anche su PINTEREST.

Ti aspetto!!!!!

Precedente Plumcake pere e limone Successivo Riso nero ai ciliegini con foglie di menta

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.