Crea sito

faraona alla panna – come cuocere in casseruola la faraona

Cuocere in casseruola la faraona alla panna è un’operazione molto accurata che richiede la nostra completa attenzione. Per raggiungere un perfetto risultato, è di estrema utilità seguire una metodica serie di fasi e accorgimenti che permetteranno sfruttare al massimo le caratteristiche degli ingredienti utilizzati.

faraona alla panna

faraona alla panna
faraona alla panna

Ingredienti per cucinare la faraona alla panna

  • 1 faraona intera (faraona a busto, circa 1,2 k)
  • 400-500 g di mirepoix (carote, cipolle, sedano, porro, aglio, timo, rosmarino, salvia, pepe)
  • lardo
  • 100 g burro chiarificato
  • 100 ml di vino bianco
  • 300 ml di fondo di pollame
  • 20 g di amido di mais o maizena
  • 200 ml di panna da cucina
  • sale q.b.

Preparazione della faraona alla panna

Per iniziare, Preriscaldate il forno ventilato a 180 °C. Sciogliete il burro chiarificato in un pentolino sul fuoco dolce o per qualche minuto in microonde.

Pulite e lavate accuratamente gli ingredienti della mirepoix. La mirepoix è un assortimento di verdure, di solito fatto di carote, cipolle e sedano, tagliate a cubetti di 5 o 6 mm per lato.

Lavate la carota, mondatela eliminandone la buccia e tagliatela a cubetti. Mondate la cipolla, eliminate la buccia e ricavate dei cubetti simili. Lavate il sedano, eliminate i filamenti sulla superficie con un pelapatate o simile utensile e tagliatelo a cubetti.

Mondate il porro eliminandone la radice e la parte superiore più verde e gli strati più duri, tagliatelo a rondelle spesse. Sbucciate e schiacciate l’aglio con la lama di un coltello. Utilizzate rametti di timo, salvia e rosmarino, e grani di pepe pestati.

Come lardellare la faraona…

E’ consigliabile lardellare i volatile a carne asciutta. Tagliate il lardo a fettine non troppo sottili e coprite tutto il petto della faraona. Legate con spago le due estremità e incrociatelo nel centro.

Utilizzate un braisière (una pentola per brasare) o in alternativa, impiegate una pentola simile adatta all’utilizzo. Distribuite sul fondo della pentola gli ortaggi tagliati. Adagiatevi sopra la faraona lardellata e cospargete con il burro chiarificato. Condite con i rametti di erbe aromatiche, salate e pepate q.b.

Mettete la pentola senza coperchio nel forno e fate stufare dolcemente per circa 30-40 minuti, bagnando regolarmente la faraona con il liquido di cottura.

Dopodiché, abbassate la temperatura, coprite la pentola con il coperchio e continuate la cottura senza aggiungere altri liquidi ad una temperatura tra i 140 – 160 °C per circa 1½ , bagnando frequentemente con il fondo di cottura.

A questo punto, scoperchiate, alzate la temperatura del forno a 180 °C e fate prendere colore rapidamente. Togliete la faraona dalla pentola, tenendola da parte al caldo.

Preparate la salsa bianca con il fondo di cottura

Solitamente la salsa bianca o vellutata per pollame si prepara a parte con burro, farina, fondo di pollame, sale e condimento. Questa preparazione non è più indispensabile se si utilizza il fondo di cottura della faraona. In questo caso, la salsa bianca si prepara con il fondo di cottura e l’aggiunga di un fondo di cucina corrispondente alla pietanza, in questo caso, un fondo di pollame, e va eventualmente legato con l’amido di mais o maizena.

Trasferite la pentola sul fuoco per maggior praticità. Aggiungete il fondo di pollame al fondo di cottura rimasto in pentola e fate ridurre a fuoco basso per circa 10 minuti. Aggiungete la maizena, mescolando con la frusta, questa insieme al burro permetteranno di legare la salsa, cioè, ispessirla, renderla più vellutata e molto più saporita.

Sgrassate con cura, utilizzando un cucchiaio per prelevare il grasso sulla superficie. Deglassate con il vino bianco per far fondere i succhi della carne rimasti nel fondo di cottura.

Versate la panna da cucina e fate ridurre alla giusta consistenza; la salsa si deve presentare di color biondo, densa e cremosa. Passate la salsa al setaccio fine o al colino con maglie strette e conservate in una salsiera o in una ciotola simile.

Per la presentazione del piatto…

Per ultimo, riprendete la faraona. Appoggiatela sul tagliere, tagliate il filo da spago ed eliminate la pelle. Staccate le cosce e tagliate la carne del petto a fette sottili, aiutandovi con un coltello affilato ed un forchettone.

Versate la salsa sulla carne e riscaldate il tutto senza cuocere. Servite subito nel piatto di portata, accompagnando, ad esempio, con un’insalata di funghi champignon.

Salva

Salva

Salva

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.