Crea sito

Cotton cheesecake (Giappone)

Dopo il mio viaggio a Tokyo dello scorso dicembre, quando ancora si poteva viaggiare liberamente per il mondo, mi sono follemente innamorata del Giappone e se non ci fosse stata la pandemia, probabilmente avrei replicato il viaggio dello scorso anno con un capodanno ad Osaka…

Durante la settimana trascorsa a Tokyo abbiamo assaggiato molte specialità giapponesi, ricette inserite poi nel blog “versione giapponese“, ma tra queste, pochi dolci, così per la sezione “Giro del mondo in 80 piatto – TOP TEN” ho scelto un particolare dolce giapponese, sebbene non tradizionale… la japanese cotton cheesecake.

Letteralmente la torta al formaggio “cotonosa” giapponese, nata nel 2013 quando una ragazza giapponese ha pubblicato il video (ottenendo più di 10 milioni di visualizzazioni) in cui la prepara con soli 3 ingredienti, per questo viene chiamata anche la torta giapponese 3 ingredienti o 3 ingredients soufflé cheesecake: crema di formaggio, cioccolato bianco e uova.
In realtà si tratta di una ricetta consolidata dagli anni ’70, i giapponesi la chiamano fuwa-fuwa (parola onomatopeica che sta per “leggero, carino”) sorta di “giapponesizzazione” della parola inglese “fluffy” ovvero soffice, che fa associare questo dolce ad un’altra ricetta di derivazione “americana”: i fluffy japanese pancake.

La particolarità della Japanese Cotton Cheesecake sta nella consistenza, molto soffice (simile a cotone, o a una nuvola), ma occorre fare attenzione ad alcuni passaggi fondamentali per la buona riuscita della ricetta:
– quando sciogliete il cioccolato a bagnomaria non trascurate di schiacciare ogni grumo del cioccolato fuso fino ad ottenere un fluido perfettamente liscio e setoso;
non montate gli albumi troppo sodi perché invece di amalgamarsi al resto del composto si divideranno in tanti grumi;
– preparate la vostra teglia da 18 cm (massimo 20cm) NON A CERNIERA APRIBILE, uno uno stampo che abbia le pareti perfettamente verticali, in modo che la carta forno si possa attaccare alle sue pareti.

Io ne ho fatta una versione con mirtilli, ma potete anche lasciarla “al naturale”.

  • DifficoltàAlta
  • CostoEconomico
  • Tempo di preparazione10 Minuti
  • Tempo di riposo15 Minuti
  • Tempo di cottura30 Minuti
  • Porzioni6 persone
  • Metodo di cotturaForno
  • CucinaGiapponese

Ingredienti

  • 3uova
  • 120 g cioccolato bianco
  • 120 gformaggio spalmabile
  • q.b.zucchero a velo
  • q.b.mirtilli o altra frutta (opzionale)

Preparazione

  1. Accendete il forno a 170°, modalità statica.

    Mettete a scaldare dell’acqua per la finale cottura a bagnomaria in forno.

    Separare i tuorli dagli albumi in 2 ciotole diverse. Coprire gli albumi con la pellicola e tenerli in frigorifero.

    Sciogliere il cioccolato bianco a bagnomaria (o al microonde, o in un pentolino di acciaio con fondo spesso, a fuoco basso) e nel frattempo montare gli albumi a neve ben ferma.

    Mescolare il cioccolato fuso con il formaggio, unire i 3 tuorli, amalgamare bene e per ultimi gli albumi montati poco alla volta mescolando con delicatezza dal basso verso l’alto.

    Rivestire uno stampo di forma circolare con carta da forno imburrata e versarci dentro il composto, sbattetela con delicatezza sul tavolo per far salire eventuali bolle d’aria.

    Mettete la teglia dentro un’altra teglia più grande, versate l’acqua calda intorno e infornate.

    Cuocere in forno preriscaldato a 170°C per 15 minuti, poi abbassare la temperatura a 160°C e cuocere per altri 15 minuti e lasciare ancora per 15 minuti dentro il forno spento.

    Togliete la torta dal forno e mettetela (ancora nella teglia) sopra una gratella a raffreddare.

    Per sformare la cotton cake, appoggiatele un piatto sopra, capovolgete, sfilate la teglia, pelate via la carta-forno, appoggiate sopra il piatto da portata e capovolgete di nuovo.

    Servite con la decirazione che preferite (io ho utilizzato dei mirtilli, una foglia di menta, e lo zucchero a velo), ma potete anche lasciarla “al naturale”.

VIDEORICETTA:

/ 5
Grazie per aver votato!
Print Friendly, PDF & Email

Pubblicato da viaggiandomangiando

Classe 1980, ligure, ha pubblicato tre romanzi e altrettante raccolte di poesia, diplomata al Centro Sperimentabile di Cinematografia in sceneggiatura e produzione fiction televisiva, si occupa dell'organizzazione degli eventi artistico/culturali dell'associazione di cui è presidente.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.