Crea sito

Stracotto al Barolo e verdure

A casa mia sono ufficialmente cominciate le “prove teciniche” per i grandi pranzi delle Feste. (Se cercate un menù completo, cliccate QUI!) Per quanto riguarda il piatto di carne ho scelto una ricetta dalla famosissima rivista “Sale&Pepe”: uno stracotto al Barolo e verdure che è davvero la fine del mondo! Una carne tenerissima, succulenta e molto, molto aromatica. Insomma, una ricetta degna di essere presentata ad un pranzo importante. Vi ho incuriosito abbastanza? Allora leggete la ricetta e prendete nota!

***************
RICEVI DIRETTAMENTE LE MIE RICETTE SU MESSENGER, E’ FACILE E GRATUITO!
CLICCA QUI

Stracotto al Barolo e verdure
  • DifficoltàMolto facile
  • CostoMedio
  • Tempo di preparazione15 Minuti
  • Tempo di cottura3 Ore
  • Porzioni4 persone
  • Metodo di cotturaFornello
  • CucinaItaliana

Ingredienti

  • 1.2 kgCarne bovina (Cappello di prete)
  • 60 gLardo
  • 120 gCipolle rosse (già sbucciate)
  • 3 costeSedano
  • 80 gCarote
  • 200 mlBrodo di carne
  • 750 mlBarolo
  • 5 cucchiaiOlio di oliva
  • 2Chiodi di garofano
  • 2 foglieAlloro
  • q.b.Pepe (in grani)
  • q.b.Sale

Strumenti

  • Pentola in ghisa
  • Forchettone di legno
  • Spago da cucina

Preparazione

  1. Prima di procedere con la preparazione dello stracotto al Barolo e verdure, legate il pezzo di carne (la ricetta prevede l’uso del “cappello di prete” ma in alternativa potete usare anche un pezzo molto simile) con lo spago da cucina in modo che mantenga la sua forma iniziale e tenetelo da parte. Preparate anche il brodo di carne e tenetelo in caldo.

    Lavate il sedano ed eliminate i filamenti; pelate la carota e sbucciate le cipolle.

    Quindi tagliate le verdure e il lardo a dadini piccoli.

    Fate scaldate l’olio extravergine di oliva in una pentola, unite il pezzo di carne e sigillatelo bene, rosolandolo da tutti i lati.

    Sfumate con mezzo bicchiere di vino e, quando quest’ultimo sarà evaporato, aggiungete le verdure preparate in precedenza, il lardo, il pepe in grani (4 grani saranno sufficienti), le foglie di alloro e i chiodi di garofano.

    Rosolate la carne per qualche minuto, bagnando con il brodo e cuocete per 20 minuti a fiamma moderata.

    Trascorso questo tempo, versate il vino rimasto e proseguite la cottura per due ore e mezza a fiamma bassissima e a pentola coperta. Abbiate cura di girare la carne ogni trenta minuti.

    Con la cottura a pentola coperta il fondo di cottura non dovrebbe asciugarsi troppo, in caso contrario, aggiungete ancora un po’ di brodo.

    A fine cottura regolate di sale e pepe.

    Quindi eliminate le foglie di alloro, i grani di pepe, i chiodi di garofano e lo spago da cucina; tagliate la carne a fette, distribuitele su un piatto da portata e condite con le verdure e un po’ di brodetto. In alternativa, potete frullare tutto il condimento e servire a carne irrorata con la salsina ottenuta.

5,0 / 5
Grazie per aver votato!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.