Crea sito

Peperoni tagliati sott’olio (pric o pràc)

Come ogni anno, nella prima decade di settembre (si può anche fino a fine mese) mi dedico alla preparazione dei peperoni tagliati sott’olio. Una conserva che a Molfetta ha un nome molto particolare: “pric o pràc”. Non so da dove derivi questo termine né tanto meno ha una traduzione, come tanti termini molfettesi, impronunciabili e intraducibili. Si tratta di una conserva tipica del mio paese, molto gustosa e un tantino piccante, ottima da gustare sul pane nei mesi più freddi. Va preparata con i peperoni di fine stagione, che sono meno acquosi. Io l’adoro e come me, ve ne innamorerete se la provate. Prepariamola insieme! 🙂

***************

RICEVI DIRETTAMENTE LE MIE RICETTE SU MESSENGER, E’ FACILE E GRATUITO!

CLICCA QUI

peperoni tagliati so''olio (pric o pràc)

Peperoni tagliati sott’olio (pric o pràc)

<>

INGREDIENTI (per un vaso da 500 g)

2 kg di peperoni di diverso colore

aglio

prezzemolo

sale fino

peperoncino

olio extra vergine di oliva

Tempo di preparazione: 2 giorni

Difficoltà: media

PREPARAZIONE

Lavate accuratamente i peperoni, asciugateli bene e privateli del picciolo e dei semi.

Tagliateli a listarelle e poi a dadini non più grandi di 1 cm di lato. In alternativa usate le forbici.

Spargetevi sopra una presa di sale fino, mescolateli e metteteli in un colapasta coperti da un piatto; sul piatto poggiatevi una pentola piena di acqua in modo che, sotto il peso, i peperoni eliminino tutta l’acqua. Fate in modo che quest’acqua venga raccolta in un contenitore posto sotto lo scolapasta e che svuoterete di volta in volta.

Se vi rendete conto che l’acqua eliminata è poca, aggiungete altro peso.

Occorreranno circa 48 ore prima che i peperoni avranno perso tutta l’acqua; saranno pronti quando nel contenitore sottostante non scenderà più acqua.

A questo punto, tritate finissimi 3-4 spicchi di aglio, un bel mazzetto di prezzemolo e un peperoncino piccante (usate più o meno peperoncino a seconda dei vostri gusti) e mescolateli ai peperoni. Riempite il vaso di vetro e copriteli completamente con l’olio.

E’ importante che i peperoni siano completamente ricoperti di olio, altrimenti si formerebbe della muffa.

Aggiungete un pizzico di sale fino e chiudete il vaso; tenetelo però a vista perché dopo qualche potrebbe essere necessario aggiungere ancora un po’ di olio.

Quindi riponete la pric o pràc in dispensa.

Dopo qualche giorno controllate che sulla superficie dell’olio non si siano formate delle piccole bolle di aria; in tal caso aggiungete un pizzico di sale fino e riponete in dispensa.

Lasciate riposare per almeno un mese.

<>

In collaborazione con Italian Food Secrets

12046771_136674706681842_3026962635812547115_n

<>

Se questa ricetta è stata di vostro gradimento e volete essere sempre aggiornati sulle nuove pubblicazioni, seguitemi anche sulle mie pagine social:FacebookTwitterInstagram e Pinterest

oppure

iscrivetevi alla mia NEWSLETTER cliccando QUI o al mio canale Youtube.

Torna alla home –>

6 Risposte a “Peperoni tagliati sott’olio (pric o pràc)”

  1. Di solito io li sbollento in aceto e vino……
    Quindi non va messo aceto?
    Per quanti tempo si conservano chiusi ermeticamente?
    Grazie!

    1. Ciao… non va messo assolutamente aceto nè tanto meno vanno sbollentati. Questa non è la ricetta classica di verdure sott’olio perchè, come puoi notare nella spiegazione, i peperoni devono eliminare tutta la loro acqua.
      Se vengono preparati correttamente si conservano tranquillamente per tutto l’inverno e anche più. 🙂

  2. Finalmente un pò di chiarezza. In altra ricetta non era molto chiaro il procedimento. A settembre me ne farà una bella scorta, da bravo …….. molfettese.
    Ciao a tutti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.