Ciambella di frittata farcita

Se siete stanchi di portare in tavola i soliti piatti, oggi vi suggerisco una maniera alternativa di preparare (e presentare in tavola) la frittata: la ciambella di frittata farcita. Niente di estremamente complicato, ma con piccoli accorgimenti, il gioco è fatto. Il bello di questo piatto è potete prepararlo in anticipo e conservarlo in frigo, riscaldandolo prima dell’utilizzo. Comodo, no? 😉

ciambella di frittata

Ciambella di frittata

<>

INGREDIENTI:

16 uova

100 g di speck

400 g di ricotta fresca

300 g di asparagi (già puliti)

3 cucchiai di Parmigiano grattugiato

1 spicchio di aglio

prezzemolo

olio d’oliva

poco dado granulare

poco marsala secco (o vino bianco)

sale e pepe q.b.

burro e pangrattato per lo stampo

PREPARAZIONE

Lavate gli asparagi, asciugateli e tagliateli a pezzettini.

In una padella antiaderente fate soffriggere l’aglio e il prezzemolo, tritati finemente, con un po’ di olio.

Quando l’aglio sarà imbiondito, aggiungete gli asparagi; unite un pizzico di dado granulare (la ricetta QUI), spruzzate un po’ di marsala e fate cuocere a fuoco vivace per una decina di minuti, regolando di sale e pepe.

Nel frattempo preparate la frittata. 

Dovrete preparare una “sfoglia” lunga quanto la circonferenza dello stampo per ciambella per cui avrete bisogno di una placca abbastanza grande. in alternativa preparate due sfoglie che poi andrete ad unire una volta pronte.

Rivestite le placche con carta forno.

In una ciotola sbattete 15 uova insieme a due cucchiai di  formaggio grattugiato e versate il composto nelle placche, distribuendolo equamente.

Infornate a 200° per 10 minuti.

Nel frattempo mettete la ricotta in una ciotola insieme al restante uovo e al formaggio grattugiato. Amalgamante bene il tutto. In ultimo unite gli asparagi.

Imburrate uno stampo da ciambella e cospargetelo con del pangrattato.

Appena la frittata sarà fuori dal forno, trasferitela con tutta la carta forno su un piano di lavoro; unite le due “sfoglie” accavallandole un poco.

Sistemate su tutta la superficie della frittata le fettine di speck e sopra di esse il composto di ricotta, distribuendolo uniformemente.

Aiutandovi con la carta forno arrotolate la frittata e sistemate il rotolo nello stampo, incastrando bene i bordi.

Collage ciambella frittata

Coprite con carta stagnola e mettete in forno a 200° per 15-20 minuti.

Quindi sfornate, attendete che la ciambella di frittata si intiepidisca, capovolgetela su un piatto da portata e servite.

Se dovete mangiarla il giorno dopo, lasciatela raffreddare completamente e riponetela in frigo.

Tiratela fuori dal frigo almeno 3-4 ore prima di servirla, lasciatela stemperare e passatela in forno caldo (sempre nel suo stampo e coperta con carta stagnola) per una ventina di minuti. Quindi sformate e servite.

<>

Trovate tutte le mie ricette anche su Facebook, Google+, Twitter e Pinterest.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.