Crea sito

Pomodori secchi sott’olio veloci fatti in casa

I pomodori secchi sott’olio fatti in casa sono facilissimi e molto saporiti. Possiamo usarli negli antipasti, nelle insalate, con le verdure grigliate, pesce, carne rossa o bianca, fritti, tramezzini, bruschette, ripieni salati e così via. Questo metodo è molto veloce perché uso pomodori già essiccati ma al naturale, ossia senza aromi o condimenti, che possiamo trovare nei supermercati o nei negozi specializzati. Si conservano in un luogo fresco o nel frigo, chiusi in un contenitore di vetro e coperti d’olio, per circa una settimana. Preferisco, infatti, prepararne sempre piccole quantità, in base alle mie esigenze, per consumarli in breve tempo, proprio perché sono molto veloci da realizzare.

  • Difficoltà:Molto Bassa
  • Preparazione:30 minuti
  • Porzioni:1/2 kg
  • Costo:Basso

Ingredienti

  • Pomodori secchi 1/2 kg
  • Origano q.b.
  • Olio extravergine d’oliva q.b.
  • Aglio 1 spicchio

Preparazione

  1. Dividiamo a metà i pomodori secchi nel senso della lunghezza e poi tagliamoli a metà nel senso della larghezza. Sciacquiamoli sotto acqua corrente e lasciamoli sgocciolare.

    Mettiamo a bollire dell’acqua in una pentola. Non appena giunge a bollore uniamo i pomodori secchi.

    Facciamo riprendere il bollore e calcoliamo 3 minuti di cottura, se desideriamo lasciarli più sodi; oppure 5 minuti se li desideriamo più morbidi.

    Trascorso il tempo di cottura desiderato, scoliamoli subito perfettamente e lasciamo che sgocciolino e si raffreddino per bene, lasciandoli in un capiente scolapasta, rigirandoli di tanto in tanto, cosi perderanno anche l’umidità in eccesso.

    Quando saranno freddi, trasferiamoli in una zuppiera e condiamoli con uno spicchio d’aglio tritato, origano e abbondante olio extravergine. Mescoliamo ben bene e riponiamo la zuppiera, ben coperta, fino al momento di utilizzare i pomodori secchi sottolio. Potremo, poi, arricchirli con olive conciate, cime di cavolo lessato, asparagi, ecc… Sono subito pronti da usare, anche se consiglio di lasciarli insaporire per qualche ora o per almeno un giorno.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

UA-40640819-2