Crea sito

Kefta, polpette marocchine

La parola Kefta significa polpetta, e nella tradizione marocchina ci sono tantissimi modi golosi per cucinarle. Con il sugo cotte nella tajine, al forno accompagnate con verdure fresche, o cotte sulla griglia molto spesso infilzate da lunghi spiedi che le rendono comodissime da mangiare con le mani.

Io ho deciso di preparare queste golose polpette speziate in questo modo, e ho cercato di rimanere vicina alla ricetta originale, cioè ho utilizzato la carne di agnello che a noi piace tanto. Ho aggiunto pari peso di carne di manzo per attenuare un pochino il sapore deciso della carne ovina. Vi lascio alla golosa lettura della mia ricetta delle Kefta polpette marocchine speziate.

Mi piacerebbe farvi leggere la raccolta “Il giro del mondo” in cui ho raccolto tutte le mie ricette “forestiere” che ho cucinato negli anni.

Kefta, polpette marocchine
  • Preparazione: 15 Minuti
  • Cottura: 10 Minuti
  • Difficoltà: Bassa
  • Porzioni: 4 persone
  • Costo: Basso

Ingredienti

Per i Kefta

  • 350 g Macinato di manzo
  • 350 g Macinato di agnello
  • 2 Cipolle dorate (piccole)
  • 1 cucchiaino Curcuma in polvere
  • 1 cucchiaino Paprika dolce
  • 1/4 cucchiaino Semi di cumino
  • 1/4 cucchiaino Semi di coriandolo

Per la salsa allo yogurt

  • 250 ml Yogurt bianco naturale
  • 1 mazzetto Prezzemolo
  • 1 mazzetto Menta
  • q.b. Olio extravergine d'oliva
  • q.b. sale e pepe

Preparazione

  1. Pestate in un mortaio i semi di coriandolo e cumino in modo da sbriciolarli finemente, unite la paprika dolce, la curcuma, un pizzico di sale e una macinatina di pepe.

    Sbucciate e tritate finemente le cipolle.

  2. Riunite la carne in una ciotola, aggiungete la cipolla e la miscela di spezie. Mescolate con cura, se il composto dovesse risultare troppo morbido potete aggiungere un pochino di pangrattato.
    Con le mani inumidite formate tante polpette oblunghe, compattatele per bene e infilzatele sugli spiedi. Io ho utilizzato degli spiedi di legno che ho bagnato prima dell’utilizzo.

  3. Disponete i Kefta sulla placca coperta da carta forno e cuoceteli in forno caldo a 200° per circa venti minuti, rigirandoli a metà cottura.
    Io questa volta li ho cotti in padella con un filo d’olio extravergine di oliva, rigirandoli spesso.

  4. Nel frattempo preparate la salsa allo yogurt.
    Versate in una ciotola lo yogurt bianco, aggiungete due cucchiai di olio extravergine di oliva, un cucchiaio di prezzemolo e uno di menta entrambi tritati. Regolate di sale e pepe e mescolate con cura.

  5. Appena i Kefta sono pronti, serviteli caldissimi accompagnandoli con la salsa allo yogurt.
    Io ho aggiunto alcuni pomodorini datterino saltati velocemente nella stessa padella dei Kefta.

Seguimi anche sui social

la mia pagina Facebook     il mio profilo Instagram       la mia pagina Pinterest

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.